MENU
 

Menu di sezione

 
CORSO DI STORIA DELL'ARTE
MOSTRE STRAORDINARIE
PER UNA NUOVA PINACOTECA
MUSEO IN FAMIGLIA. Scoprire divertendosi
PER GIOVANI E ADULTI. Il piacere della scoperta
MUSEO E INTERCULTURA
ARTbuilding
A PORTE APERTE.
Il Museo accessibile
LiberARTE
SUMMER CAMP
EAST LOMBARDY ERG - European Region of Gastronomy 2017
CINEMA NUOVO EDEN


«  Museo per tutti
 

Contenuto della pagina

Museo per tutti

 

DADA 1916.La nascita dell’ANTIARTE

Museo di Santa Giulia

fino al 26 Febbraio 2017

Visite guidate, appuntamenti a sorpresa, cineconcerti e tanto altro! 

 
Cento anni fa nasceva la più eversiva e dissacrante avanguardia artistica del Novecento.
Fondazione Brescia Musei e Comune di Brescia, in collaborazione con Università Cattolica e Accademia Santa Giulia di Brescia celebra questo anniversario con una mostra che annovera, tra le opere di protagonisti indiscussi della scena Dada, due dipinti di Julius Evola, l’unico artista italiano ufficialmente iscritto al movimento, conservati nei Musei Civici di Brescia.
Il progetto si focalizza su tre aspetti: il contributo di artisti italiani che, in vario modo, parteciparono a Dada; la produzione dei dadaisti in Canton Ticino, dove si trovano importanti collezioni pubbliche e private, spesso frutto di lasciti degli artisti stessi; infine il tema della fortuna riscossa da Dada nel mercato dell’arte, grazie all’intreccio di relazioni delle gallerie italiane e la puntigliosa ricerca di attenti collezionisti.
 

LA DOMENICA DADAISTA

Visite guidate speciali. Tutte le domeniche alle 15.30

Fino al termine della mostra un appuntamento imperdibile: itinerari attraverso le straordinarie opere dei protagonisti Dada, dalle immagini ottenute con il collage o il fotomontaggio, all’ironia delle composizioni grafiche agli assemblaggi irriverenti per scoprire le origini del movimento la cui funzione principale era quella di distruggere una concezione ormai vecchia e desueta dell’arte.

WIE IM CABARET VOLTAIRE!
Appuntamenti a sorpresa

In alcune date a sorpresa si potra’ abbinare alla visita una divertente sperimentazione sulle “non regole” e tecniche adottate dai protagonisti Dada.
 
A CHI SI RIVOLGE: adulti e bambini curiosi!
QUANDO: a sorpresa. Tutte le info sul sito bresciamusei.com e sulle nostre newsletter
DURATA: h 1,30 circa
DOVE: Museo di Santa Giulia
BIGLIETTI: € 5 a persona anzichè € 7 - € 3,50 (dai 6 ai 13 anni) + € 4 di contributo guida
PRENOTAZIONI: CUP Museo di Santa Giulia 030.2977833-834 santagiulia@bresciamusei.com.


ROMOLO ROMANI 1884-1916. Sensazioni, figure, simboli

Museo di Santa Giulia

fino al 26 Febbraio 2017

Visite guidate e un pomeriggio di studi dedicato al pittore bresciano 



In contemporanea alla mostra dedicata a Dada il Museo di Santa Giulia ospita 60 opere di Romolo Romani di proprietà dei Civici Musei di Brescia che, per ampiezza e qualità, costituiscono il corpus più importante per la conoscenza dell’artista.
Costruito attraverso legati, donazioni e acquisti mirati, questo fondo restituisce appieno la fisionomia dell’artista, nato a Milano ma vissuto per lunghi periodi a Brescia, che fu tra i firmatari nel 1910 del primo Manifesto dei pittori futuristi.
 

I SEGNI DELL’ANIMA - visita guidata

Nella conferenza Sensazioni e simboli, a Milano nel 1907, Romolo Romani volle spiegare che, per esprimere pittoricamente il significato di un qualsiasi stato d’animo o di un qualunque fatto naturale, bastava partire dalla sua rappresentazione oggettiva, definirne linearmente il reale contenuto, per poi esagerarla, scomporla, moltiplicarla e modificarla con il supporto del chiaroscuro e del colore, secondo i propri intenti, per giungere all’interna immagine psichica. 
 

RIFORMULARE ROMOLO ROMANI:
NUOVE PROSPETTIVE SU UN MISCONOSCIUTO DEL NOVECENTO.

mercoledì 14 dicembre 

Museo di Santa Giulia

 
Nell’ambito del progetto “Brescia 1916-2016: cento anni di Avanguardie”, si presenta la necessità di definire lo stato delle conoscenze su Romani. Oltre alla pubblicazione di una antologia dedicata ai più importanti scritti dedicati al pittore bresciano, divenuti ormai per lo più di difficile reperimento e alla realizzazione del catalogo generale dell’artista, Fondazione Brescia Musei organizza una giornata di studi finalizzata alla messa a fuoco di nuove prospettive e letture critiche.



«  Museo per tutti