MENU
 

Menu di sezione

 
Tutte le news
 

Contenuto della pagina

Tutte le news

5/9/2018

[Gli appuntamenti della settimana dal 4 al 9 settembre 2018]
COMINCIA SETTEMBRE, RITORNANO LE COINVOLGENTI PROPOSTE DEDICATE A GRANDI E PICCOLI

 
Con settembre ripartono le consolidate e attese attività per bambini e adulti
COMINCIA SETTEMBRE, RITORNANO AI MUSEI CIVICI TUTTE LE COINVOLGENTI PROPOSTE DEDICATE A GRANDI E PICCOLI  
La festa Quartieri e popoli, il nuovo appuntamento con l’Opera del mese, la visita in LIS, gli eventi speciali al Nuovo Eden
 
 
Sabato 8 settembre il Museo esce dai propri confini: Fondazione Brescia Musei partecipa alla seconda edizione della festa Quartieri e Popoli, a Urago Mella, attraverso una postazione in cui verrà illustrato quanto e cosa è stato fatto in ambito interculturale nei Musei civici bresciani e con il laboratorio "La mia città è il mondo intero" per adulti e bambini insieme. Domenica 9 settembre ritorna l’appuntamento con l’Opera del Mese, dedicato al Corsaletto da piede da munizione dell'Ordinanza di Ghedi, relatore Marco Merlo, conservatore del Museo delle Armi Luigi Marzoli. Il week end si conclude con la speciale visita in Lingua Italiana dei Segni (LIS) realizzata nell’ambito del progetto A porte aperte. Il Museo accessibile. Al Cinema Nuovo Eden la programmazione della settimana è sempre ricca di eventi speciali e interessanti rassegne.
 
 
LE INIZIATIVE AI MUSEI
 
FESTA QUARTIERI E POPOLI
Sabato 8 settembre, dalle ore 14.00
Parco delle stagioni Urago Mella
 
Fondazione Brescia Musei da diversi anni si impegna a rafforzare il ruolo del museo come veicolo di coesione sociale, configurandolo come luogo accogliente e inclusivo in grado di favorire il dialogo tra individui portatori di istanze culturali diverse. Attraverso “Museo e intercultura”, un grande progetto in continuo work in progress, vengono proposte iniziative sempre nuove e diversificate che alternano momenti di riflessione (incontri, convegni, presentazione di libri) a momenti di condivisione (corsi di formazione, visite in lingue differenti, narrazioni, momenti di festa).
In linea con questa mission Fondazione Brescia Musei partecipa alla seconda edizione della festa Quartieri e Popoli promossa dai consigli di quartiere, interessante occasione culturale che ruota attorno al tema della convivenza tra diverse etnie con l’obbiettivo di sollecitare la collaborazione tra varie realtà del territorio per rafforzare i legami mediante la condivisione di saperi esistenziali e buone pratiche. Fondazione Brescia Musei è presente in maniera significativa attraverso il laboratorio ‘La mia città è il mondo intero’ che suggerisce di aprirsi a visioni inedite del nostro stesso paesaggio e potenziare le capacità di percepirlo: bambini e adulti insieme si confronteranno nella realizzazione dello skyline di una città ideale multiculturale, risultato di tanti paesaggi diversi e ricca di nuovi e diversi valori.
Inoltre è attivata una postazione per illustrare quanto e cosa è stato fatto in ambito interculturale nei Musei civici bresciani, i progetti attualmente in corso ma soprattutto le iniziative future.
 
Domenica 9 settembre, ore 15.30
L’OPERA DEL MESE
White room del Museo di Santa Giulia
I corsaletti da piede prodotti a Brescia e le ordinanze territoriali della Serenissima nel bresciano
Corsaletto da piede da munizione dell'Ordinanza di Ghedi
1570 circa, manifattura bresciana
dal Museo delle Armi L. Marzoli
Relatore Marco Merlo, conservatore delle armi Luigi Marzoli
Le ordinanze territoriali erano delle milizie volontarie istituite dalla Serenissima in alcune aree periferiche del suo entroterra tra cui Brescia. I fanti vestivano i corsaletti e famose sono quelli del nostro territorio, in quanto si sono ben conservati.
I corsaletti non presentano solitamente particolari decorazioni se non la scritta della comunità a cui appartenevano. Il corsaletto di Ghedi presenta una decorazione di buona fattura, che mostra il Leone di San Marco e l’arme della comunità di Ghedi.
 
Ingresso libero (fino ad esaurimento posti)
 
Domenica 9 settembre, ore 15.00
Museo di Santa Giulia
VISITA IN LIS
L’itinerario è parte del progetto A porte aperte. Il Museo accessibile, che comprende i servizi permanenti dedicati a tutte le persone con disabilità motoria, sensoriale o cognitiva e a tutti coloro che, per motivi culturali, non hanno l’abitudine a frequentare il museo. Le visite tematiche, che sono dedicate a gruppi di persone sorde e sordomute, vengono condotte nella Lingua Italiana dei Segni (LIS) da un informatore sordo con funzioni di mediazione e specificamente formato sul patrimonio museale bresciano.
Biglietti: l’ingresso al Museo è gratuito.
Il servizio di guida ha un costo agevolato di € 3.00 cad.
Prenotazione obbligatoria: CUP 030/2977833-834 santagiulia@bresciamusei.com
 
Tour in realtà aumentata ArtGlass
Domus dell’Ortaglia: nelle giornate di giovedì, sabato e domenica
Parco Archeologico: da martedì a domenica
Orari: 10.30-19.00; giovedì estensione fino alle 22.00
(chiusura biglietteria un’ora prima).
Costo noleggio occhiali multimediali a persona € 6,00 per tour singolo Domus dell’Ortaglia o Parco Archeologico
Possibilità di integrazione del biglietto per visita con ArtGlass al Capitolium + Domus dell’Ortaglia € 10.
Prenotazioni: CUP Tel. 030.2977833-834 santagiulia@bresciamusei.com
Noleggio consentito dai 6 anni in su.
 
ANTICIPAZIONI
 
Domenica 16 settembre, ore 15.00
INCROCI
Visita in lingua russa al Museo di Santa Giulia
Tornano le speciali visite in lingua di Incroci, il servizio museale, declinato in percorsi rivolti alle comunità provenienti da altre culture, condotto da operatori e mediatori culturali in lingue differenti.
L’appuntamento è presso la biglietteria del Parco archeologico alle ore 15.00.
 
L’ingresso al museo è gratuito mentre il servizio di guida ha un costo agevolato € 3,00 cad.
Prenotazioni presso il CUP 030.2977833-834 santagiulia@bresciamusei.com
 
GLI APPUNTAMENTI AL CINEMA NUOVO EDEN

Da venerdì 7 a lunedì 10 settembre
PRIMA VISIONE
LUCKY
di John Carroll Lynch. Con Harry Dean Stanton, David Lynch, Ron Livingston.
Drammatico. USA, 2017, durata 88’.
Il viaggio spirituale di un ateo novantenne e dei singolari personaggi che abitano nella sua cittadina sperduta nell'entroterra degli Stati Uniti. Alla soglia dei novant'anni Lucky tiene fede al suo nomignolo. Pur fumando un pacchetto di sigarette al giorno e bevendo alcolici, le sue diagnosi mediche sono impeccabili. Ma dopo una caduta comincia a temere la solitudine. Sopravvissuto a tutti gli amici di una vita, Lucky si trova davanti al precipizio della sua esistenza, pronto a un ultimo viaggio alla scoperta di se stesso, e forse a un passo da un vero stato di "illuminazione". Esordio alla regia dello straordinario caratterista John Carroll Lynch, Lucky è una lettera d'amore alla carriera di oltre mezzo secolo e alla vita del geniale Harry Dean Stanton, recentemente scomparso, volto e corpo iconico amato da registi come David Lynch (che partecipa anche al film in un ruolo secondario) e Wim Wenders, ma anche una riflessione intima e poetica sulla mortalità, la solitudine, la spiritualità e le connessioni umane.
Biglietti: intero 6,00 euro, ridotto 5,00 euro

Martedì 11 settembre, ore 20.30
EVENTO SPECIALE
ASPETTANDO IL FESTIVAL DELLA PACE
Una serata di cortometraggi all'interno della cornice del Festival della Pace, organizzato dal Comune di Brescia. Ospite in sala il regista bresciano Elia Mouatamid che presenterà, insieme al giornalista e critico cinematografico Paolo Fossati, alcune tra le sue opere (Gaiwan, Klandestino e alcune puntate della serie web Arabiscus). La serata sarà introdotta da Sanaa Fallahi del Movimento Nonviolento, associazione bresciana che lavora per l’esclusione della violenza individuale e di gruppo in ogni settore della vita sociale.
Ingresso libero fino a esaurimento dei posti disponibili. Apertura porte ore 20. Non è possibile prenotare.
 
Mercoledì 12 settembre
Ore 17 e 21
RASSEGNA IL CINEMA RITROVATO
TORO SCATENATO
di Martin Scorsese. Con Robert De Niro, Joe Pesci, Cathy Moriarty. Biografico. USA, 1980, durata 129’.
Torna nelle sale il capolavoro di Martin Scorsese in versione restaurata e digitalizzata.
Quando un pugile si allena allo specchio, tirando e schivando con la sua immagine riflessa, si dice che sta ‘boxando con l'ombra'. L'espressione è così bella che ci porta inevitabilmente a vedervi impresse allusioni metaforiche: anche se sul ring ci si scazzotta in due, il pugile è sempre solo con se stesso, lui e il proprio lato oscuro. La figura epica e turbolenta di Jake LaMotta porta, sul proprio corpo martoriato, decenni di cinema sulla boxe, distillando alla perfezione la vena ostinata e disperata dei suoi protagonisti. "Il tema del film è la sopravvivenza", dice Scorsese. LaMotta, nel corso di una vita inimitabile, lotta all'ultimo sangue per sopravvivere a se stesso, tentando vanamente di non precipitare nella spirale delle proprie nevrosi e dei propri fallimenti. "Combattimenti regolari non ne esistono", aggiunge Scorsese, riferendosi forse più alla vita che allo sport, e mettendoci davanti alla fatica immane che ognuno deve affrontare sul proprio ring privato. Anche per questo Toro scatenato, con tutto il carico di brutalità che lo accompagna, è un film spirituale. Oltre a essere una malinconica lezione sul tempo e sulla vocazione distruttiva dello spettacolo. Tra cent'anni, sarà ancora uno dei film più grandi di sempre.
Versione originale con sottotitoli in italiano.
Biglietto unico: 5,00 euro.
 
www.nuovoeden.it



«  Tutte le news