MENU
 

Menu di sezione

 
Tutte le news
 

Contenuto della pagina

Tutte le news

28/09/2018

[NOTTE DEI RICERCATORI]
MEETMETONIGHT. A BRESCIA LA NOTTE EUROPEA DEI RICERCATORI È AL MUSEO DI SANTA DI GIULIA

 
 
 

MEETMETONIGHT. A BRESCIA LA NOTTE EUROPEA DEI RICERCATORI È AL MUSEO DI SANTA DI GIULIA


 
Venerdì 28 settembre, dalle 9 alle 13, nelle sedi universitarie. Dalle 14.30 alle 18.30, stand dimostrativi, laboratori interattivi, visite gratuite e EU Corner al Museo Santa Giulia. Dalle 19 alle 21, Aperitivo scientifico con i ricercatori presso la White room del Museo di Santa Giulia. Chiude la giornata il concerto del Conservatorio ‘Luca Marenzio’ in piazza Vittoria. Protagoniste le realtà universitarie bresciane con il coordinamento del Comune di Brescia, la collaborazione di Fondazione Brescia Musei e il supporto dell'Ufficio scolastico Territoriale.
  
 
A Brescia, l’evento di divulgazione scientifica “MEETmeTONIGHT – Faccia a faccia con la ricerca” – l’iniziativa annuale inserita nel circuito della Notte Europea dei Ricercatori e promossa dalla Commissione Europea in tutti i Paesi europei per favorire l’incontro tra ricercatori e cittadini e valorizzare la cultura della ricerca – si fonde con l’arte e la storia del Museo di Santa Giulia.
 
Nell’Anno europeo del patrimonio culturale, saranno infatti le bellissime sale del Museo della città a fare da cornice alle tante iniziative promosse e organizzate da Università degli Studi di Brescia, Università Cattolica del Sacro Cuore (sede di Brescia), Laba - Libera Accademia di Belle Arti, Accademia di Belle Arti SantaGiulia e Conservatorio Luca Marenzio. Una grande rete nel nome della Ricerca, che si avvale del coordinamento del Comune di Brescia, della collaborazione di Fondazione Brescia Musei e del supporto dell'Ufficio scolastico Territoriale, per promuovere il più importante evento europeo di comunicazione scientifica.
L’appuntamento è per venerdì 28 settembre. Nella mattinata, a partire dalle ore 9, le sedi delle università e delle accademie proporranno laboratori scientifici e attività divulgative agli studenti delle scuole.
 
Nel pomeriggio, dalle 14.30 alle 18.30, gli stand dimostrativi e i laboratori interattivi si sposteranno negli spazi del Museo di Santa Giulia. Qui l’Università degli Studi di Brescia propone 15 stand scientifici: per l’area tematica “Scienza e Tecnologia”, ElettricaMENTE: tecniche non invasive di stimolazione cerebrale; Sguardo e visione intelligente: l’interazione uomo-macchina; L’arte della prototipazione: dispositivi e strumenti stampati in 3D; Sulla cresta dell’onda - Progetto MIRACLE: onde acustiche stimolano e controllano la crescita di tessuti biologici; per l’area tematica “Patrimonio Culturale”, La cultura dell’Acqua: mostra e sportello dell’acqua sostenibile; per l’area tematica “Ambiente”, Dimmi come viaggi e ti dirò chi sei: percorsi di mobilità sostenibile con Green.GO; Natura, Mater Salutis: esperimenti scientifici di educazione ambientale; Clean and Healthy Cities: la tua maratona per la Salute e l’Ambiente; Rifiuti e Risorse; per l’area tematica “Salute”, Tra capo e collo: viaggio nella tecnologia endoscopica; Come stanno i tuoi nervi? Il racconto muscolare con l’elettromiografia; Metti in mostra i tuoi neuroni: gioco e arte sulle Neuroscienze; Annusa il tuo cervello: i test per il benessere del sistema nervoso; Il movimento utile: benessere fisico e qualità della vita; Parla come mangi: facciamo il punto sulla ricerca agroalimentare.
 
La proposta dell’Università Cattolica si articola su diverse aree tematiche che spaziano dalla matematica alla psicologia, dalla pedagogia allo spettacolo, ma anche alle lingue e alla comunicazione. Lo scultore olandese Rinus Roelofs mostrerà il rapporto fra arte e matematica, mentre i ricercatori di fisica faranno vedere come la scienza sia anche al servizio dell’arte. Spazio anche alle fake news scovate con gli algoritmi, ai cambiamenti climatici e alla Caccia al tesoro  della matematica e dell’arte per le vie del centro storico. Diverse le proposte della facoltà di Psicologia dedicata all’attività del cervello, all’interazione con i neuroni e ai processi cognitivi alla base delle nostre emozioni e decisioni con l’utilizzo dei più recenti brain sensingwearable device (Muse, Focus). In Santa Giulia verrà mostrato al computer come risponde il cervello quado si guarda un’opera d’arte. A metà fra la psicologia e la comunicazione i laboratori Brand Yourself: diventare imprenditori di se stessi attraverso i social media e Mamma che strizza!, un momento di incontro tra mente e corpo per riconoscere e gestire le proprie life-skills. L’artista Armida Gandini allestirà un laboratorio per creare piccole opere d’arte con gli studenti. In Santa Giulia gli studenti di Scienze linguistiche proporranno visite guidate a tema in inglese, tedesco, francese, russo e cinese con introduzione ai tesori del museo in italiano, mentre lo Stars intratterrà il pubblico con giochi interattivi per testare la conoscenza del patrimonio culturale europeo.
 
Il Conservatorio di musica ‘Luca Marenzio’ sarà presente all’interno degli spazi del Museo, oltre che con lo stand informativo, anche attraverso la proposta di alcuni interventi musicali e performativi che avranno luogo nell’affascinante cornice della Basilica di San Salvatore. Si alterneranno nel corso della giornata brevi concerti in formazione cameristica e un allestimento delle mozartiane Nozze di Figaro in formato pocket, dedicato a grandi e piccini. 
 
Il Dipartimento Servizi Educativi di Fondazione Brescia Musei ha approfondito il tema della ricerca collegata al patrimonio culturale da due diverse angolazioni: la ricerca diagnostica applicata a un singolo reperto, la Vittoria Alata, e la ricerca documentaria e archivistica sulla storia dell’ex monastero benedettino di Santa Giulia, San Salvatore. Due percorsi di approfondimento offerti gratuitamente per consentire a tutti di accostarsi ai capisaldi del passato remoto che torna più che mai presente grazie alle competenze dei ricercatori contemporanei: alle ore 15, “Tutti i segreti della Vittoria” e alle ore 16:30, “Indagini sul Monastero”.
Le visite organizzate da Fondazione Brescia Musei sono da prenotare al CUP (Centro Unico Prenotazioni) 030.2977833-834 santagiulia@bresciamusei.com
 
Saranno inoltre presenti l’Accademia di Belle Arti SantaGiulia e Laba-Libera Accademia di Belle Arti.
 
In programma anche visite guidate al museo su prenotazione. All’ingresso sarà inoltre attivo l’”EU Corner” con le proposte di Europe Direct Brescia: punto informazioni sui fondi e i finanziamenti europei per la ricerca, l’innovazione e la mobilità di studenti e docenti e quiz corner “Quanto conosci l’Unione Europea”?
 
Dalle 19 alle 21, nella White room, sarà la volta dell’Aperitivo scientifico con gli storytelling dei ricercatori, chiamati a raccontare i temi caldi della loro ricerca: per l’Università degli Studi di Brescia, “Dalle molecole alle tecnologie: speranze e realtà per la malattia di Parkinson” con Arianna Bellucci e Andrea Pilotto e “L’acquedotto del sapere” con Giovanna Grossi; per l’Università Cattolica, “Il polmone dei monumenti” con Maria Chiesa e, a cura dello Stars, lo show monologo “La bellezza alata “ di Marco Panteghini, che racconterà lo stupore e l’incanto di un viaggiatore arrivato a Brescia; per il Conservatorio ‘Luca Marenzio’, “I colori del suono: l'acustica fra rumore e melodia” con Edoardo Alessio Piana (Università degli Studi di Brescia) e, a seguire, il concerto da camera degli allievi del Conservatorio; per Fondazione Brescia Musei, “Cos’è un museo?” a cura del Direttore Luigi Di Corato.
 
A chiusura della giornata, il Conservatorio ‘Luca Marenzio’ propone alle 21:15, in Piazza Vittoria, un concerto dell’Ensemble di Ottoni.
 
Tutto il programma QUI http://www.meetmetonight.it/programma-brescia-2018/
 
 



«  Tutte le news