MENU
 

Menu di sezione

 
Tutte le news
 

Contenuto della pagina

Tutte le news

7/06/2015

La mostra CIVICA LIUTERIA BRESCIANA diventa MUSICA

 
CIVICA LIUTERIA BRESCIANA diventa musica
In occasione della mostra, una rassegna di quattro concerti dedicati agli strumenti esposti
 
 
In occasione della mostra CIVICA LIUTERIA BRESCIANA. Strumenti antichi dal Museo della città, allestita a Palazzo Loggia sino al 31 ottobre 2015, si propone una rassegna di quattro concerti dedicati ai cinque strumenti esposti appartenenti alla Collezione Civica, che sono annoverati fra i più significativi e straordinari dell’intera collezione della città.
 
Questi strumenti sono normalmente custoditi nei depositi dei Musei Civici. La mostra rappresenta quindi una interessante e rara opportunità per ammirarli e studiarli, nelle loro forme, nei disegni e nelle proporzioni antiche.
 
Sappiamo che fino al momento in cui uno strumento musicale non incontra il musicista che gli darà la voce, sarà silenzioso. Si è voluto pensare, quindi, ad una serie di concerti che offrano ad un pubblico, di ascoltare le possibilità musicali di questi oggetti magnifici.
 
Ascolteremo il contrabbasso in due occasioni diverse e contemporaneamente tipiche per questo strumento: una delle più classiche formazioni Jazz, il trio pianoforte batteria e contrabbasso;
un recital per contrabbasso solo ed accompagnato dal pianoforte, in un repertorio classico, romantico e virtuosistico.
 
Altri due  concerti saranno invece dedicati agli strumenti a corde pizzicate, strumenti presenti nella tradizione della città fin dai giorni in cui Brescia era territorio della Serenissima Repubblica di Venezia, come dimostrano i due splendidi esempi esposti nel Salone Vanvitelliano, e presenti nella tradizione delle associazioni mandolinistiche di sapore più ottocentesco e moderno.
Tradizione che vive ancora nella nostra città grazie a importanti realtà musicali e alla cattedra di mandolino finalmente accolta nella offerta didattico-accademica del Conservatorio cittadino.
 
Nel concerto che aprirà la rassegna, ascolteremo una orchestra di strumenti a corde pizzicate, esempio vivo di questa importante tradizione cittadina. Nel secondo concerto avremo la possibilità di ascoltare il suono di alcune copie degli strumenti esposti nella  inusuale formazione di quartetto violino, mandolino, arciliuto e liuto.

I concerti sono promossi da Comune di Brescia e Fondazione Brescia Musei, con la collaborazione di  .

IL PROGRAMMA

Domenica 7 GIUGNO ore 18.30
Orchestra di mandolini e chitarre “Città di Brescia”
Claudio Mandonico direttore
Omaggio a Giovanni Vailati (Crema 1815-1890) “il Paganini del mandolino”
Un omaggio a uno dei più importanti virtuosi del mandolino nel 200° anniversario della nascita.
In programma alcuni fra i brani eseguiti il 21 aprile 1862 a Brescia, Teatro Grande.
In quell’occasione Giuseppe Garibaldi, convalescente a Rezzato, venne appositamente nella nostra città per assistere al concerto del caro amico G. Vailati, il famoso mandolinista cieco fin dalla più tenera età.
 
Domenica 28 GIUGNO ore 18.30
Roberto Soggetti Trio
Roberto Soggetti, Giulio Corini ed Emanuele Maniscalco sono musicisti accomunati da una passione per la ricerca nell'ambito della musica improvvisata e da un profondo legame con le tradizioni jazzistiche. Il trio ripercorre le tappe fondamentali dell'evoluzione del linguaggio jazzistico attraverso l'interpretazione di alcune tra le pagine più belle del repertorio, composizioni in grado di stimolare e valorizzare qualità e sensibilità dei tre musicisti.
 
Domenica 20 SETTEMBRE ore 18.30
Ensamble Quadro Raro
Glauco Bertagnin, violino; Ugo Orlandi, mandolino; Diego Cantalupi, arciliuto; Filippo Lesca, liuto
Un programma di musiche rarissime, comprendente anche prime esecuzioni, effettuate con copie fedeli di alcuni degli strumenti a pizzico esposti nella mostra: Liuto basso, copia da Mateo Reilich in Brescia 1641, Civica Scuola di Liuteria Milano 2006 (allievo Mariadoc Monteverdi, insegnante Tiziano Rizzi); Arciliuto copia da Magno Tieffenbrucker (KunstHistorisches Museum Wien), Stefano Solari 1996; Tiorba, copia da Matteo Sellas (Mantova, Palazzo D'Arco), Stefano Solari;Mandolino a 4 cori, copia da Anonimo Parigi 16?, C. Cecconi 1990;Mandolino napoletano, copia da Antonio Vinaccia Napoli17?, C. Cecconi 1990; Mandolino lombardo, copia da Antonio Monzino Milano1792, T. Rizzi 1986; Mandolino bresciano, copia da Francois Lupot Stoccarda 1760, T. Rizzi 2014
 
Domenica 11 OTTOBRE ore 18.30
Enrico Fagone contrabbasso.
Uno dei più interessanti contrabbassisti del panorama internazionale, Enrico Fagone solista virtuoso, docente e primo contrabbasso dell’orchestra della Svizzera Italiana suonerà accompagnato da Roberto Paruzzo al pianoforte.



«  Tutte le news