MENU
 

Menu di sezione

 
Tutte le news
 

Contenuto della pagina

Tutte le news

27/07/2019

[NEWS! ESTATE IN CASTELLO] IL GIARDINO DELL’EDEN IL CASTELLO PROTAGONISTA DELL’ESTATE BRESCIANA

 
 

Dal 27 giugno all’8 agosto alla scoperta del Castello di Brescia, uno dei luoghi più suggestivi della città

IL GIARDINO DELL’EDEN
 IL CASTELLO PROTAGONISTA DELL’ESTATE BRESCIANA

Fondazione Brescia Musei dà il via ad un nuovo e virtuoso progetto di valorizzazione del Castello

 

L’estate è alle porte e il colle Cidneo con il suo Castello, che veglia sulla città di Brescia, torna ad essere protagonista. Tante le novità che quest’anno la Fondazione Brescia Musei, in sinergia con il Comune di Brescia e con un parterre di partner d’eccellenza ha messo in campo, per offrire ai cittadini bresciani, e non solo, un’offerta ricca di appuntamenti, che coniugano cultura, divertimento e un’esperienza di tasting unica e nuova: dal 27 giugno all’8 settembre, alla scoperta di uno dei luoghi più suggestivi – e freschi - della città.
 
Un progetto complesso che si è sviluppato secondo logiche di co-produzione, partecipative e costruttive, che ha messo a sistema istituzioni pubbliche e realtà private, leader del territorio, Antares Vision, Morandi Steel - Siderweb, Fondazione ASM e Associazione Musical Zoo, insieme a formare una squadra in cui competenze del mondo sociale, istituzionale e aziendale si uniscono a vantaggio della comunità e delle persone che lo abitano, intorno ad un grande progetto culturale.
 
«Il progetto Giardino dell’Eden - afferma Stefano Karadjov, direttore della Fondazione Brescia Musei -  si rinnova nella continuità: coinvolgere partner progettuali e produttivi che hanno a cura l’innovazione e la visione di un futuro in cui il potenziale ideativo insito nella creatività artistica si combina con i valori identitari del territorio. Unire la visione cinematografica all’ascolto di live set digitali, ispirati da un percorso artistico in cui intelligenza artificiale, internet delle cose , reti e cloud computing attivano un percorso di espressività contemporanea, è il nostro modo per declinare i temi del presente in una piattaforma performativa e scenografica unica come il Castello di Brescia».
 
“La partecipazione a questa iniziativa conferma il nostro profondo legame con il territorio bresciano – dichiara Emidio Zorzella, CEO di Antares Vision. Non si tratta solo di supportare un’attività, ma di promuovere una modalità di fare cultura che diventa un vero e proprio valore aziendale di cui andare fieri”.
«L’acciaio è ovunque nelle nostre vite. È un materiale fondamentale per lo sviluppo delle società moderne ed è riciclabile, inserito quindi in un modello di economia circolare. Essere presenti come sponsor di questo progetto significa ricordare ai cittadini che la siderurgia bresciana è un’eccellenza, innovativa e sostenibile». Lucio Dall’Angelo, direttore generale siderweb.
 
 
Locomotiva, la nuova taste experience di Brescia
 
La prima tappa della nuova stagione estiva da segnare in agenda è il 27 giugno con l’inaugurazione della Locomotiva, la nuova taste experience di Brescia: un bistrot, aperto tutti i giorni dalle 11 alle 23.30, per ogni momento della giornata, dove qualità e gusto si fondono con l'arte e gli eventi in uno spazio magico aperto a tutti.
Ad inaugurare la stagione un evento speciale: Blues & Brews. Dalle 18 ci sarà una selezione speciale - ben 17 spine - con le migliori birre dei microbirrifici italiani, dalle 21 si esibirà in un concerto live il gruppo Rock Blues “The Mag Brothers” composto dai fratelli Jury (finalista alla seconda edizione di xfactor) e Kevin Magliolo, accompagnati alla batteria da Matteo Breoni.
Per tutta l’estate la Locomotiva diventerà così un luogo di scambio di storie, idee ed opinioni: un hub culturale per visitatori e turisti del Castello e del suo Museo delle armi “Luigi Marzoli”, dove poter degustare prodotti freschi e buoni della tradizione e dove potersi rilassare ammirando la straordinaria vista che si gode sulla città. Due mesi e mezzo in cui si alterneranno food truck selezionati per degustare il meglio delle gastronomie regionali italiane, une selezione di prodotti che uniscono la qualità della materia prima alla semplicità delle ricette e delle lavorazioni tradizionali. Dal dolce delle crepes della Roulottina, alle  birre artigianali del birrificio artigianale La Buttiga di Piacenza, ai piatti gourmet di Gipsy Big Food della Val Chiavenna, fino al gelato de La Gelateria Imperiale, una delle dieci migliori gelateria di Brescia. Dalla colazione a cena l’appuntamento è alla Locomotiva.
TrackMyWay per la qualità in Castello
 
Per permettere al pubblico di conoscere la varietà e la qualità dei prodotti selezionati dai food truck della Locomotiva sarà sufficiente scansionare, con il proprio smartphone e senza l’uso di specifiche applicazioni, il QR code presente su ciascun prodotto acquistato: grazie all’engeneering e alle tecnologie messe in campo da Antares Vision, leader nel settore smart data management e nelle procedure di tracciabilità del prodotto (track & trace) è stato ideato un sistema che permetta all’utente finale di risalire in modo semplice ed accessibile alle origini dei sapori provati nei food truck.
“Quest’anno vogliamo presentare una delle nostre tecnologie, proprio per dimostrare che l’innovazione tecnologica può essere alla portata di tutti, fare la differenza e creare valore – sottolinea Emidio Zorzella, CEO di Antares Vision –. La piattaforma TrackMyWay rappresenta un prezioso strumento di difesa del proprio brand e della qualità del proprio prodotto. In quest’ottica, la trasparenza della filiera costituisce un requisito importante per un consumatore attento e consapevole delle proprie scelte ed è un’importante leva per costruire un rapporto di fiducia. Quello che noi definiamo Trustparency.
Future visioni l’arena estiva del Nuovo Eden
 
Dal 20 luglio al 25 agosto il Giardino dell’Eden si arricchirà delle Future Visioni, la stagione estiva del Nuovo Eden, il cinema all’aperto che sarà il protagonista della zona dell’ex zoo. 35 serate con un format nuovo, che guarda al futuro e attraverso occasioni di intrattenimento e divertimento si avvicina a tematiche ambientali e sociali importanti per tutti, ma soprattutto per le nuove generazioni. Un modello che vuole essere precursore di una linea verso cui una città viva e in continua evoluzione, in dialogo con il tessuto aziendale di riferimento, deve tendere. La storia insegna come le intersezioni tra scienza, tecnologia e arte abbiano portato risultati di altissimo valore culturale. Future Visioni vuole essere uno di questi luoghi. Un laboratorio, in questo caso anche letteralmente a cielo aperto, dove la tecnologia si mette al servizio della cultura, e viceversa, e la visione diventa allora quella anticipazione dell’idea, quella proiezione verso il futuro, il miglioramento.
Protagonista assoluto sarà senz’altro il cinema, con il meglio della programmazione del cinema Nuovo Eden e della stagione cinematografica appena passata, da godere grazie all’innovativo – e anticipatore- sistema di fruizione audio in cuffia. Storie fantastiche, vere, che hanno emozionato, commosso, fatto cantare il pubblico, sul grande schermo, per vivere la magia del cinema sotto le stelle.
 
L’edizione 2019 porta con sé una novità: non solo il cinema sarà protagonista dell’area dell’ex zoo, anche la musica tornerà a far parlare di sé nell’estate in Castello, grazie alla collaborazione con il partner artistico MusicalZOO. Tre performance musicali live in una rassegna dedicata all'esplorazione delle tendenze musicali sperimentali legate al rapporto tra uomo, tecnologia, suono ed immagini, tra intelligenza artificiale, realtà virtuale, interazione e 3D. Quattro performance con cui ancora una volta MusicalZOO conquisterà la fortezza cittadina con la forza della musica e della contemporaneità.
"Come già annunciato qualche mese fa – dice il presidente dell’associazione, Emanuele Pedretti - per l'anno 2019 l'Associazione Culturale MusicalZOO ha preso la scelta di non organizzare il consueto festival, che da ormai dieci anni animava il Castello di Brescia, richiamando migliaia di persone da tutta Italia. Una decisione sofferta, ma necessaria. MusicalZOO vuole altresì continuare a portare avanti la linea fatta di ricerca artistica, sperimentazione e rapporto con il territorio, elementi che riteniamo fondamentali per mantenere la scena culturale bresciana attiva e all'avanguardia. Esattamente in questa direzione va la collaborazione con la Fondazione Brescia Musei, iniziata con un suggestivo e riuscito evento in occasione del secondo anniversario della restaurata Pinacoteca Tosio Martinengo lo scorso marzo e che prosegue ora con tre appuntamenti racchiusi nel titolo Future Visioni”.
 
Cinema e performance musicali quindi in un’atmosfera rilassata ed informale, in un allestimento di design industriale d’autore. “Abbiamo fornito l’acciaio per la realizzazione delle sdraio del Giardino dell’Eden perché crediamo che il mondo dell’industria debba contribuire, in maniera attiva, alla vita culturale delle nostre città. I temi che animeranno questa terza edizione sono concetti chiave per il futuro non solo delle nostre imprese, ma della collettività in generale”. Giorgio Maschietto, direttore generale Morandi Steel.

Il fitting scenografico dell’edizione 2019 sarà curato dal designer Peter Bottazzi, ideatore del progetto originale, progettista che usa l’ironia, la poesia, la leggerezza per segnare e ridisegnare lo spazio, con l’intenzione di portare lo spettatore a “perdersi”, immergendolo in esperienze tridimensionali e fortemente coinvolgenti.
Man on the moon
 
Ad inaugurare la stagione di Future Visioni un evento unico: Man on the moon, il 20 luglio per festeggiare i 50 anni dai primi passi sulla Luna. Una festa lunga una notte, tra cinema, live performance, visite guidate e molto altro per celebrare lo sbarco del 20 luglio 1969 e quella storica prima impronta che segnò “un piccolo passo per l’uomo, un grande passo per l’umanità”. Un viaggio nei generi e nella storia dei film che si sono fatti ammaliare dall’astro luminoso più visibile dalla Terra, da quel corpo celeste, che rivolge all’uomo sempre la stessa faccia. La luna, così distante eppure così vicina, grazie anche alla collaborazione con l’Unione Astrofili Bresciani che, sotto la volta stellata, accompagneranno il pubblico in un viaggio spaziale.
Esplorando nuovi mondi. Al Castello di Brescia percorsi e laboratori tra arte, storia, scienza e natura
 
Molte anche le attività organizzate dai Servizi Educativi della Fondazione Brescia Musei per trascorrere in modo creativo il proprio tempo libero alla scoperta degli spazi verdi del Castello, tra Arte, Storia, Scienza e Natura con gli speciali percorsi e laboratori in collaborazione con il Museo di Scienze Naturali di Brescia.
Ma anche un’occasione per godere del nuovo percorso di visita del Museo delle Armi “Luigi Marzoli”, recentemente inaugurato, che ha portato alla luce una selezione di importanti oggetti per anni conservati nei depositi e che conserva una collezione d’arte unica al mondo: una delle più pregiate raccolte europee di armature e armi antiche, che raccontano la lunghissima tradizione armiera bresciana, documentandone l’evoluzione tecnologica e artistica tra il XV e il XVIII secolo. Una preziosa opportunità per conoscere ed esplorare con occhi nuovi un luogo ancora così segreto ed affascinante.
 
 
Tutti al Museo! Un progetto contro la povertà educativa

 
Il progetto Il Giardino dell’Eden, che guarda alla valorizzazione del patrimonio culturale e ad un discorso di rigenerazione urbana, oltre che di welfare e benessere del cittadino, si completa infine con una collaborazione fondamentale che vede al fianco della Fondazione Brescia Musei, la Fondazione ASM insieme all’Associazione Bimbo chiama Bimbo onlus.
Il valore che un’organizzazione culturale genera con le proprie attività è tanto più radicato quanto più è in grado di costruire conoscenza, senso di appartenenza e coesione sociale. In questo risiede la sostenibilità del progetto “Tutti al museo!”, che le tre prestigiose istituzioni cittadine, insieme al Comune di Brescia, hanno tradotto in un progetto contro la povertà educativa. L’iniziativa permetterà così a 50 famiglie, con minori che incontrano maggiori difficoltà ad aderire a proposte educative di alto profilo, di beneficiare, durante il periodo di sospensione scolastica dei summer camp della Fondazione Brescia Musei, proposte pedagogicamente efficaci ed inclusive, da quest’anno attivi fino a settembre.
“Il riconoscimento del summer camp di Brescia Musei come un’eccellenza tra le proposte estive sia per la qualità dell’offerta che per l’opportunità unica di vivere uno dei luoghi più belli di Brescia -  afferma Valentina Stefani, consigliere della Fondazione ASM - ci ha motivato a sostenere l’iniziativa, incentivando la partecipazione affinché Santa Giulia possa divenire sempre più patrimonio di tutti”.
Il Giardino dell’Eden è reso possibile anche grazie al sostegno tecnico di VCB Securitas, Pax Films e Scena Urbana.




«  Tutte le news