MENU
 

Menu di sezione

 
Tutte le news
 

Contenuto della pagina

Tutte le news

02/10/2020

Nuova mostra! Raffaello. L'invenzione del divino pittore al Museo di Santa Giulia 2 ottobre 2020 - 10 gennaio 2021

 

Nuova mostra al Museo di Santa Giulia!
"RAFFAELLO. L'invenzione del divino pittore" 

Clicca qui se non visualizzi correttamente il contenuto

 
Grande successo di critica e pubblico per la serata inaugurale di giovedì 1 ottobre della mostra "RAFFAELLO. L'invenzione del divino pittore" a cura di Roberta D'Adda, dedicata al maestro urbinate: l'opening serale aperto al pubblico ha raccolto un'appassionata partecipazione alle visite guidate in mostra e al videomapping artistico InVece di Raffaello, realizzato dallo studio CamerAnebbia, sulla facciata della Pinacoteca Tosio Martinengo, aperta straordinariamente per la serata fino alle ore 23.00
 
Stefano Karadjov, Direttore Fondazione Brescia Musei, Francesca Bazoli, Presidente Fondazione Brescia Musei, Laura Castelletti, Vicesindaco e assessore alla cultura del Comune di Brescia, Roberta D'Adda, curatrice della mostra.
 
Continuano le iniziative speciali per i primi giorni di apertura della mostra dedicata al genio raffaellesco: venerdì 2 ottobre la facciata della Pinacoteca Tosio Martinengo sarà animata dal suggestivo videomapping InVece di Raffaello, dalle ore 19 alle ore 23.
Sabato 3 ottobre, a completare il programma della Notte della cultura, si terranno le speciali visite guidate gratuite a cura degli operatori dei Servizi educativi di Fondazione Brescia Musei all’interno del Museo di Santa Giulia: alle ore 19.00, la speciale visita alla mostra “Raffaello. L’invenzione del divino pittore", per far conoscere il grande Raffaello e per comprenderne il genio e la fortuna. Inoltre l’apertura straordinaria della Pinacoteca Tosio Martinengo, decorata dal videomapping artistico InVece di Raffaello, dalle ore 19.00 alle 23.00
 

Fino al 10 gennaio la mostra "Raffaello. L'invenzione del divino pittore" a cura di Roberta D'adda al Museo di Santa Giulia offre il proprio omaggio a Raffaello approfondendo la diffusione del linguaggio e le invenzioni del genio urbinate fino alla graduale individuazione di quelle opere raffaellesche che hanno contribuito a determinare l’idea moderna del pittore.
Con una selezione di oltre cento opere, tra incisioni e oggetti d’arte, tratte da invenzioni raffaellesche e prodotte in Italia e in Europa dall’inizio del Cinquecento alla metà dell’Ottocento; il racconto di un’epoca e la costruzione di un mito, a partire dalle collezioni civiche bresciane che raccolgono più di seicento fogli d’après Raffaello. Il progetto si completa grazie a una serie di attività didattiche, laboratori e visite guidate per tutti i pubblici, oltre all’experience show InVece di Raffaello, realizzato da CamerAnebbia così come l’identità visiva della mostra, per avvicinare il linguaggio dell’incisione alla sensibilità contemporanea, proponendo un’esperienza immersiva e interattiva: con un touchscreen e comandi intuitivi è possibile navigare attraverso le incisioni esposte, apprezzandone i dettagli e meravigliandosi per gli inediti effetti tridimensionali.
 

La mostra "Raffaello. L’invenzione del divino pittore" presso al Museo di Santa Giulia è parte del progetto Custodi del mito in Lombardia, risultato di una fruttuosa collaborazione tra Fondazione Brescia Musei e Castello Sforzesco, i quali offrono il proprio omaggio a Raffaello in occasione del cinquecentenario della morte con due progetti espositivi, due cataloghi e un ricco calendario di appuntamenti condivisi con diverse istituzioni culturali della Lombardia che, a vario titolo, hanno ricoperto nel tempo e ricoprono tuttora il ruolo di custodi del mito di Raffaello. Oltre Brescia e Milano, da Mantova a Cremona, da Bergamo a Pavia, da Crema a Busto Arsizio, le istituzioni culturali dell’intera regione celebrano il maestro urbinate con una programmazione congiunta.
A Milano nelle sale del Castello Sforzesco (27 novembre 2020 - 7 marzo 2021) per Giuseppe Bossi e Raffaello al Castello Sforzesco di Milano, a cura di Claudio Salsi con la collaborazione di Alessia Alberti, Giovanna Mori e Francesca Tasso, in mostra disegni, incisioni e maioliche rinascimentali tratte da invenzioni dell'Urbinate, grazie a nuove ricerche e studi indirizzati alla figura di Giuseppe Bossi, collezionista, disegnatore e pittore, nel segno di Raffaello.
 
 
ORARI 
martedì - domenica | 10.00 - 18.00 
Chiusi tutti i lunedì non festivi
La biglietteria chiude alle ore 17
 
INGRESSO MOSTRA
L’accesso della mostra in Santa Giulia avviene su base libera in relazione all’orario di arrivo e nel limite della capienza massima consentita dalle normative Covid vigenti (30 visitatori consentiti contemporaneamente negli spazi della mostra).
Il percorso si completa con i capolavori raffaelleschi custoditi in Pinacoteca Tosio Martinengo: il biglietto di accesso alla mostra dà diritto all’ingresso in Pinacoteca Tosio Martinengo secondo le modalità di accesso in vigore ed è utilizzabile fino al termine alla mostra (10 gennaio 2021). L’acquisto del biglietto della mostra dà altresì diritto al ridotto (€ 7,50) per l’ingresso in Santa Giulia.
   
BIGLIETTI
Intero € 8,00
Ridotto (gruppi e convenzioni) € 6,00
Ridotto (14-18, over 65, universitari) € 4,50
Ridotto (scuole, 6-13, universitari min. 10) € 3,00
 
SITO INTERNET
 
INFORMAZIONI
CUP Centro Unico Prenotazioni
Tel.030.2977833 - 834 email: santagiulia@bresciamusei.com  
 
 
 
 
 
 
Partner co-fondatori   Comune di Brescia Fondazione CAB Fondazione ASM Camera di Commercio di Brescia
 
 
Un'iniziativa promossa da   Alleanza Cultura
 
 
Board dei partner istituzionali di Alleanza per la Cultura di Fondazione Brescia Musei

 
 
Club dei donor di Alleanza per la Cultura di Fondazione Brescia Musei
 
 
Main donor

 
 
Donor

 
 
Web powered by Moving



«  Tutte le news