MENU
 

Menu di sezione

 
Tutte le news
 

Contenuto della pagina

Tutte le news

28/01/2016

Subrixia: giovedì 28 gennaio l'inaugurazione dell'opera di Francesco Fonassi

 


SubBrixia
Ottobre 2015 – Giugno 2016
Progetto a cura di NERO
 
Nuovo appuntamento con l’arte in metropolitana
A BRESCIA
Giovedì 28 gennaio
Performance live e inaugurazione, ore 17.00
 
FLOS, primo intervento live per Rationabiles Tubas, o Guarigione di FRANCESCO FONASSI
 
SubBrixia, ora nota a tutti come la Metropolitana dell’arte di Brescia, fa tappa alla Fermata Ospedale. La terza installazione di questo percorso d’arte diffuso e sotterraneo, è un’opera sonora concepita dell’artista Francesco Fonassi. L'inaugurazione del 28 gennaio inizia con una performance live dello del duo FLOS costituito da Luca Formentini e Stefano Castagna.
 
Fonassi, classe 1986, è l’unico bresciano tra gli artisti del progetto SubBrixia, ha già avuto importanti personali e collettive in Italia e all’estero. Nella sua città affronterà un ambiente senza dubbio stimolante. Pochi luoghi infatti come la metropolitana possono essere considerati contemporanei e sociali. L’artista, che nella sua ricerca indaga i meccanismi della percezione uditiva, realizza un intervento immateriale che coinvolge l’ambiente e i passeggeri. Quello che Fonassi propone è un viaggio sonoro ed emotivo prima ancora che fisico.
 
Si intitola “Rationabiles tubas, o guarigione” e consiste in un tono, o più tecnicamente un “cluster” generato da un insieme di ottoni (bassotuba e trombone) che lavorano sull’idea di persistenza del suono nello spazio. Un continuum sonoro che, grazie all’elettronica, viene modificato e manipolato con strumentazioni non digitali, ma analogiche.
 
Tutto ciò si trasformerà in una istallazione sonora che permetterà di diffondere il  un messaggio sempre diverso per tutta la durata della “mostra”, tramite un sistema audio e un software che permetteranno di riprodurre i suoni in  variazioni continue mai uguali a sé stesse.
 
L’opera di Fonassi riflette sulla durata del suono nello spazio, come fenomeno di percezione esposto e 'imposto',   dove la struttura e quindi il titolo del lavoro evocano al contempo un senso di transizione allucinatoria e di guarigione psichica. Purezza del gesto eludibile che pervade ma può essere al contempo elusa, attentamente calibrata (tuned) e quindi infine curativa.
Durante tutto il periodo di esposizione dell’opera, Fonassi inviterà alcuni musicisti commissionando tre interventi musicali dal vivo, o azioni sonore live, che dialogano con l'ambiente sonoro generato dall'installazione e articolati in un programma di performance dal titolo 'Clear a Space / Disorient Program'.
 
- FLOS (Luca Formentini - Stefano Castagna), per due Tavole di Flos, 28  GENNAIO / 5 GIUGNO 2016 (a giugno come chiusura del programma, in trio con Francesco Fonassi);
 
- Fabrizio Saiu e Dario Bruna, per due batterie preparate, 28 FEBBRAIO 2016;
 
- Alvin Curran (compositore e musicista americano di grande rilievo nel panorama internazionale), per shofar solo (corno di montone ebraico), 17 APRILE 2016;
_
 
Flos (Stefano Castagna, Luca Formentini)
 
L'approccio sonoro di Flos è basato sull’utilizzo di sorgenti sonore autocostruite
con materiali riciclati e dalla manipolazione del suono. Questi sono gli elementi
che costituiscono lo spazio all’interno del quale il loro linguaggio prende forma.
I suoni creati dalle loro tavole sonore – le “Tavole di Flos” – vengono utilizzati sia nella loro elementare semplicità che processati in ogni modo funzionale alla loro intenzione espressiva.
_
 
            Fabrizio Saiu
 
Dal 2005 svolge come musicista - percussionista un’intensa attività di ricerca nell'ambito dell’improvvisazione, della musica sperimentale e contemporanea.
Partecipa a festival nazionali e internazionali ed è attivo anche nell’ambito del
teatro musicale e della danza contemporanea.
 
         Dario Bruna
        
Compositore e batterista, negli anni ‘80 inizia l’attività concertistica nell’ambito della musica progrock, new wave,  jazz mainstrem, free e colta sviluppando una personale ricerca delle tecniche improvvisatorie e compositive sul proprio strumento, la batteria. Studia musica classica, rock, jazz e improvvisazione sonora. Nel 1999 fonda i 3quietmen e nel 1996 costituisce il laboratorio sonoro-musicale CLGENSEMBLE, dedicandosi alla pratica musicoterapica a carattere performativo.
_
      
         Alvin Curran
         
Irriverente e tradizionalmente sperimentale, fa musica per ogni occasione utilizzando qualsiasi fenomeno sonoro. Si è dedicato a ridare dignità alla professione di fare musica non commerciale come parte di una ricerca personale per le future forme sociali, politiche e spirituali. La sua musica abbraccia tutte le contraddizioni (composta/improvvisata, tonale/atonale, massimale/minimale) in un sereno incontro dialettico.
 
L’intervento artistico di Francesco Fonassi è stato sostenuto da “Moving culture”, il progetto finanziato da Fondazione Cariplo e realizzato da Fondazione Micheletti, Fondazione Brescia Musei, Università Cattolica del Sacro Cuore e Urban Center  di Brescia in collaborazione con Ambiente Parco e Brescia Mobilità, e che si propone di valorizzare la rete della moblità cittadina quale canale di diffusione della cultura del territorio.
 
Rationabile Tubas è un’opera realizzata anche grazie alla preziosa sponsorizzazione tecnica di Outline, azienda bresciana di fama internazionale produttrice di sistemi d’altoparlanti e processori audio digitali, che ha fornito gli impianti per la diffusione sonora.
 
Il progetto è realizzato in collaborazione con Ritmo & Blu studio di Brescia.
 
SubBrixia, è un progetto ideato e prodotto da Fondazione Brescia Musei e Brescia Mobilità in collaborazione con il Comune di Brescia. La curatela è affidata a NERO.
 
Artisti coinvolti: Rä di Martino, Marcello Maloberti, Francesco Fonassi, Patrick Tuttofuoco e Elisabetta Benassi.
 
Il progetto è stato realizzato anche grazie ai contributi del Progetto Moving Culture, del Fondo Regionale Expo 2^ fase, con il sostegno di Regione Lombardia e alla collaborazione di ATS Expo.
 
Info: www.bresciamobilita.it
 
Ufficio Stampa:
Brescia Mobilità: ufficio-stampa@bresciamobilita.it
 
in collaborazione con
Studio ESSECI, Sergio Campagnolo
tel.049.663499 gestione3@studioesseci.net 
 
 
 
 
 



«  Tutte le news