19 May 2022 - 21:00

20 May 2022 - 19:00

In collaborazione con Cantiere Internazionale per il Bene e la Pace dell’Umanità - Festival della Pace e Gruppo 028 Brescia di Amnesty International.

Un film di
Valentyn Vasyanovych
Con
Roman Lutskyi, Andriy Rymaruk, Dmitriy Sova
Origine
Ucraina, 2021
Durata
125′
Versione in lingua originale con sottotitoli in italiano
Tutte le proiezioni

Partito volontario per la guerra nel Donbass, il chirurgo di Kiev Serhiy finisce per errore nelle mani delle forze militari russe e viene fatto prigioniero. Tenuto in vita per le sue competenze mediche, l’uomo assiste impotente a scene di tortura e violenza inaudita, aiutando i suoi carcerieri a smaltire i cadaveri degli altri prigionieri torturati. Fra questi anche Andriy, nuovo compagno dell’ex moglie, molto amato anche da sua figlia, ragazzina innocente e ingenua. Tornato a Kiev, Serhiy sceglie di stare al fianco della figlia e di aiutarla ad accettare l’idea della morte di Andriy.

Dal regista di Atlantis, una nuova riflessione sulla guerra nell’Ucraina orientale e sul rapporto fra normalità e orrore nella società contemporanea, tra la comodità della vita borghese e la violenza inaudita del fronte.

Trailer

Photogallery

Ucraina: bagliori di cinema

Fondazione Brescia Musei – Nuovo Eden, da sempre sensibile alla tematica della pace, propone tre film di registi ucraini sul tema della guerra, realizzati dal 2019 al 2021 e presentati alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. In programma presso la sala del Nuovo Eden durante il mese di Maggio, tre opere molto importanti per riflettere sulle vicende degli ultimi mesi attraverso l’arte cinematografica.