22 Marzo 2018 - 20:30

Informazioni e Prenotazioni
I biglietti sono in vendita presso il Nuovo Eden tutti i giorni di proiezione a partire da mezz'ora prima dell'inizio dello spettacolo.
Genere
Documentario

Una serata dedicata a SETTEMILA MIGLIA LONTANO, con i protagonisti dell'avventura come ospiti e la visione del film realizzato per raccontare il progetto con immagini suggestive.
7 team, 7 mezzi di trasporto diversi (piedi, fuoristrada, moto, barca, bicicletta, mezzi pubblici, ape car), 7 percorsi da vari punti del mondo, la stessa meta, un unico scopo.
Partire per un progetto con numeri semplici e traiettorie chiare non è cosa da poco, soprattutto perché il viaggiare in sé costituisce un fatto emotivamente complesso, quindi più è leggera la struttura algebrica del nostro zaino mentale più i nostri passi saranno sicuri, più potremo aprirci a esplorare. Per questo il Ritorno al Centro ha potuto compiersi: non c’era spazio per dubbi e dietrologie.
C’è chi è partito e l’ha percorso interamente, chi l’ha iniziato ed è dovuto tornare indietro prima di finirlo e chi ha seguito da lontano il ritorno al Centro, ma TUTTI il 17 luglio 2017 erano a Kannur per festeggiare la realizzazione di un sogno collettivo, la posa simbolica della prima pietra della Jyohty Art School, la Scuola Bottega dove i giovani indiani potranno studiare le arti visive e coltivare il proprio talento.
Ritornare al Centro ha significato anche dispiegare tutte le forze artistiche, umane e creative di professionisti di vari settori – fotografia, videomaking, scrittura – per riportare alla fine indietro un bagaglio di immagini, video e parole che rendessero conto del valore del progetto, che non si riduce all’esperienza fisica del viaggio, di pure si nutre.
7MilaMigliaLontano è un modo di misurarsi con il mondo viaggiando, riportando indietro un racconto per tutti. Sfogliare il libro Ritorno al Centro o vederne il film equivale a tenere per un’istante stretta tra le mani o davanti agli occhi una cartolina dal pianeta terra, con tutto quello che implica in termini di varietà del paesaggio. Ci si possono trovare immagini di infinita dolcezza e altre che sono pugni allo stomaco, sorrisi e volti cupi, sogni e devastazione. Ed è tutto reale, tutto profondamente umano. Per questo è un progetto di valore sociale, perché vuole portare alla luce, fare la propria parte e invitare a guardare, non nascondere il disagio ma non dimenticare neanche che un futuro di speranza è una costruzione quotidiana che non possiamo demandare ad altri. Il Ritorno al centro è la prova tangibile che un mondo migliore non è solo auspicabile, ma possibile.

Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili. Apertura porte ore 20, non è possibile prenotare.

Trailer