29 Ottobre 2021 - 19:00

30 Ottobre 2021 - 18:15

31 Ottobre 2021 - 16:00

31 Ottobre 2021 - 21:00

01 Novembre 2021 - 18:15

Un film di
Jonas Carpignano
Con
Swamy Rotolo, Claudio Rotolo, Grecia Rotolo, Giuseppina Palumbo, Giorgia Rotolo
Origini
Italia, 2021
Durata
121′

È il 18esimo compleanno di Giulia, figlia maggiore di una famiglia di Gioia Tauro. Sua sorella Chiara di anni ne ha 15 ed è nella fase della vita in cui comincia a porsi molte domande. Quando però suo padre Claudio sfugge alle forze dell’ordine le domande che Chiara pone alla sua famiglia diventano scomode: non è abbastanza grande per capire, non sa che ci sono cose che è meglio non sapere e cose che non è meglio non dire. Ma Chiara non sa stare zitta e non smette di cercare risposte, soprattutto da quel padre cui è profondamente legata e che ha appena rivelato un lato di sé a lei completamente sconosciuto.

Presentato alla Quinzaine des Réalisateurs dell’ultimo Festival di Cannes, «A Chiara» è la chiusura di un’ideale trilogia che il giovane regista classe 1984 ha ambientato in Calabria, dopo «Mediterranea» del 2015 e «A Ciambra» del 2017, film quest’ultimo con cui il nuovo capitolo ha davvero molto in comune. Aperto da una sequenza di grandissima forza estetica, «A Chiara» è la conferma del grande talento di Carpignano, che si mantiene sui livelli del suo lungometraggio del 2017, riuscendo ancora a dare vita a un prodotto realistico e allo stesso tempo capace di empatizzare con lo spettatore. Il coinvolgimento è dovuto soprattutto all’uso notevole e maturo della macchina da presa, perennemente dinamica ed efficace nel regalare al pubblico una vera e propria esperienza immersiva all’interno del nucleo familiare protagonista.La struttura narrativa è molto semplice e alcuni passaggi non abbastanza incisivi, ma nel complesso il film funziona, riesce a far riflettere e a regalare momenti di grande cinema e di ottima recitazione. (Roberto Manassero, Il sole24ore.it)

Trailer

Photogallery