30 Gennaio 2022 - 11:00

Premio migliore attore in un film musicale o commedia a Gene Hackman ai Golden Globe 2002.

Un film di
Wes Anderson
Con
Gene Hackman, Anjelica Huston, Ben Stiller, Gwyneth Paltrow, Luke Wilson, Owen Wilson
Origine
Stati Uniti 2001
Durata
109′

Royal Tenenbaum e sua moglie Etheline hanno tre figli, due maschi e una femmina. Tutti e tre fin da piccoli hanno sviluppato con successo una particolare inclinazione: Chas si è gettato nel settore della finanza ed ha ben presto messo su una fiorente attività immobiliare; appassionato di tennis, Richie ha cominciato a giocare e a vincere tornei fino a conquistare per tre anni di seguito i campionati juniores statunitensi; Margot infine ha scritto testi e piccole commedie e ha avuto già al liceo una borsa di studio da 50mila dollari. Ma col passare degli anni le cose peggiorano…

Trailer

Photogallery

La rassegna

Omaggio a Wes Anderson

Al Nuovo Eden dal 28 gennaio al 6 febbraio 2022 una rassegna
cinematografica dedicata al regista, sceneggiatore e produttore cinematografico statunitense Wes Anderson e una speciale “Colazione con il critico”.

Quattro film in programmazione al Nuovo Eden del celebre regista statunitense: si parte dal suo ultimo film, proposto sia in versione originale con sottotitoli sia in versione doppiata, The French Dispatch, che racconta vicende e personaggi legati alla redazione parigina del quotidiano ‘French Dispatch’.
Una famiglia strampalata e irresistibile è, invece, protagonista de I Tenenbaum del 2001, primo vero capolavoro e successo dell’allora giovanissimo cineasta, uscito in Italia esattamente 20 anni fa. In programma poi Grand Budapest Hotel del 2014, una storia di concierge e lobby boy, di omicidi ed etichetta, di lotte per l’eredità e fughe rocambolesche.
Infine, il capolavoro in animazione Fantastic Mr. Fox del 2008, tratto dall’omonimo racconto di Roald Dahl, incentrato su un eroe svelto e intelligente.

La rassegna cinematografica è arricchita da una speciale “Colazione con il critico” gratuita, dedicata al maestro Wes Anderson, a cura della critica cinematografica Ilaria Feole, firma del settimanale «Film Tv» e de «Gli Spietati».