15 Ottobre 2021 - 19:00

16 Ottobre 2021 - 0:00

17 Ottobre 2021 - 21:00

18 Ottobre 2021 - 17:00

Informazioni e Prenotazioni
I biglietti sono in vendita presso il Nuovo Eden tutti i giorni di proiezione a partire da mezz'ora prima dell'inizio dello spettacolo.
Un film di
Teemu Nikki
Genere
Drammatico
Durata
82'

LE VIE DEL CINEMA

Il trentenne Jaakko è cieco e disabile e vive solo nel suo appartamento ancora pieno degli oggetti che risalgono al periodo in cui riusciva a vedere, in particolare centinaia di dvd. A fargli compagnia è la voce di Sirpa, una malata terminale conosciuta online alla quale telefona ogni giorno e della quale è innamorato, pur non avendola mai incontrata di persona. Sconvolto dal dolore di Sirpa dopo l'esito negativo di un esame, Jaako decide di andare immediatamente da lei, nonostante le sue condizioni. “Ho capito tutto. Ho bisogno di aiuto solo in cinque posti. Da casa mia al taxi, dal taxi alla stazione, dalla stazione al treno, dal treno al taxi e infine, dal taxi a te. Dovrò fare affidamento su cinque sconosciuti.”

Nella primavera del 2019 ho chiesto al mio amico Petri se gli sarebbe ancora piaciuto recitare. Mi ha confidato così che è ancora il suo sogno e ho promesso di scrivere qualcosa per lui. L'idea è stata piuttosto semplice: Petri mi ha detto che viaggia ancora da solo, anche se è cieco e si muove solo con la mano destra. Da lì è nata l'idea. Il nostro personaggio principale ha la stessa malattia di Petri, ma la sceneggiatura è totalmente inventata. (Il regista, Teemu Nikki)

l cieco che non voleva vedere Titanic è un film contro il tempo: da un punto di vista fisico, contro la degenerazione del corpo di Poikolainen, che ha spinto gli autori ad affrettare la lavorazione e a usare la sua esperienza personale come punto di partenza; da un punto di vista cinematografo, contro il passare dei minuti e l'ostica situazione in cui Jaakko viene a trovarsi, sempre più lontano dalla meta e al tempo stesso sempre più vicino alla risoluzione della storia. I continui riferimenti al cinema d'azione americano e alla passione del protagonista per John Carpenter e James Cameron non sono ovviamente casuali; come non lo è, ironicamente, il riferimento al presunto "buco nero" nella carriera del regista di Aliens, ovviamente Titanic, che Jaakko si è sempre rifiutato di vedere e che rappresenta invece, per contrappasso, il nodo mancante della sua esistenza: la storia d'amore travagliata che la vita fa di tutto per negargli, ma che il film ha invece intenzione di regalargli. (Roberto Manassero, Mymovies.it)

Trailer