18 Settembre 2020 / 05 Aprile 2021

La mostra indaga il processo creativo di uno degli architetti più originali del panorama contemporaneo internazionale, autore del nuovo allestimento museale della cella orientale del Capitolium di Brescia.

La mostra

La mostra, curata da Pierre-Alain Croset, organizzata dal Comune di Brescia e dalla Fondazione Brescia Musei, col patrocinio dell’Ambasciata di Spagna a Roma e dell’Ordine degli architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Brescia, presenta una serie di opere – modelli e disegni dei progetti più importanti, grandi tele e sculture – attraverso la poliedrica carriera di Navarro Baldeweg come architetto, pittore e scultore.

Il percorso espositivo si snoda in tre luoghi particolarmente suggestivi del Museo di Santa Giulia: il Coro delle Monache, la Basilica di San Salvatore e la sottostante Cripta.

Nel poliedrico lavoro di Baldeweg emerge con chiarezza la connessione e il dialogo tra le varie arti: nelle sue installazioni sono da ricercare gli spunti, ma anche gli esiti, della ricerca architettonica.

Chi è Juan Navarro Baldeweg?

Architetto-artista, nato a Santander nel 1939, dal 1977 Baldeweg è professore di progettazione alla Escuela Técnica Superior de Arquitectura di Madrid; è stato inoltre visiting professor in numerosi atenei internazionali. Numerosi i riconoscimenti attribuitigli nel corso degli anni.

A partire dalla metà degli anni ’70 Juan Navarro Baldeweg ha realizzato oggetti, sculture, opere d’arte, motivato dalla volontà dilavorare con le variabili fisiche della luce, della gravità e del corpo. Questa attività si è sviluppata parallelamente a quella di architetto, in maniera continua nel tempo.

Pubblicazioni

Audioguida