26 Marzo 2022 / 31 Dicembre 2022

Un nuovo allestimento dedicato al Settecento, nuove acquisizioni, una App, una nuova identità visiva: la Pinacoteca Tosio Martinengo festeggia il suo quarto compleanno dalla riapertura con tante novità e l’avvio del format PTM ARTI+ con lo spettacolo di danza Stanze \ Rooms.

Il progetto

La Pinacoteca Tosio Martinengo festeggia il suo quarto anno dalla riapertura del 2018 e accoglie il suo pubblico con tante, importanti novità.

Un nuovo allestimento dedicato ai dipinti del Settecento

Il nuovo percorso, curato da Roberta D’Adda, coordinatrice dell’area collezioni e ricerca di Fondazione Brescia Musei, con la preziosa collaborazione del comitato scientifico della Fondazione e dedicato al Settecento è frutto di donazioni, comodati e prestiti.

Il progetto interessa ben 7 sale e arricchisce gli spazi della Pinacoteca di nuove scelte cromatiche.

Un excursus nel secolo dei lumi, arricchito con opere di Eberhard Keilhau detto Monsù Bernardo (1624 – 1687), di Antonio Cifrondi (1656 – 1730), di un seguace di Pietro Bellotti, di Giacomo Francesco Cipper detto Todeschini (1664 – 1736) e di Giacomo Ceruti detto Pitocchetto (1698 – 1767) insieme ai generi più caratteristici presenti in Pinacoteca: l’inserimento nel percorso espositivo di 4 ulteriori dipinti delle Collezioni Civiche bresciane, le “nature vive” di Giorgio Duranti (1683 – 1768) fino ad oggi custodite nei depositi, fino alle “pitture di pigmei” di Faustino Bocchi.

Opere provenienti dal legato di Domenico Galantino, il comodato BPER Banca e famiglia Fenici Gramignola, la donazione di Clara Bottarelli in memoria di Pierangelo Gramignola, collezionista e mecenate, alla cui memoria è dedicato l’incontro, in programma per venerdì 2 aprile all’Auditorium di Santa Giulia. In aggiunta, i partecipanti al convegno potranno visitare gratuitamente la Pinacoteca Tosio Martinengo nei giorni 2 e 3 aprile.

La EasyGuide

EasyGuide permetterà di acquisire contenuti dal proprio smartphone, con la funzione di audioguida e video per viaggiare attraverso i sei secoli di storia e gli oltre 100 capolavori della Tosio Martinengo con itinerari tematici profilati sui diversi tipi di visitatori.

Scopri di più

Una nuova identità visiva

La Pinacoteca sarà dotata anche di una nuova identità visiva, realizzata dallo Studio Tassinari/Vetta.

Il nuovo format PTM ARTI+

A sottolineare l’attività della Pinacoteca Tosio Martinengo come luogo di sperimentazione e di ricerca, da fine marzo si avvia anche PTM ARTI+, un palinsesto di spettacoli che apre il museo a diverse discipline artistiche e a diversi pubblici.

La danza sarà la prima delle arti ad andare in scena all’interno di Pinacoteca con il lavoro del coreografo residente della Fondazione Nazionale della Danza / Aterballetto Diego Tortelli.

Stanze / Rooms è una performance disegnata su misura per gli spazi di Pinacoteca Tosio Martinengo dove Tortelli immagina un percorso coreografico e musicale, in cui storia e innovazione si incontrano.

Il format PTM ARTI+ prevede, nei prossimi mesi, appuntamenti dedicati alla musica sperimentale, al teatro, alla musica, alla poesia, oltre alla danza.

Nuovi appuntamenti di PTM Andata/Ritorno

Proseguono gli appuntamenti di PTM Andata/Ritorno, il progetto di Fondazione Brescia Musei che trasforma le “partenze” collegate alle richieste di prestito delle opera in “arrivi” di opere ospiti. Un’occasione per accogliere nelle sale della Pinacoteca capolavori in dialogo con la collezione permanente: nel 2022 il Museo accoglierà nuove opere di Vincenzo Foppa, Lorenzo Lotto, Francesco Hayez.

Il programma

Teletutto

La Pinacoteca Tosio Martinengo si è rifatta il look con nuove sale e nuove opere. Scoprila attraverso le immagini e la voce di alcuni dei protagonisti in uno speciale appuntamento Tv.