Un film di
Ersin Çelik
Con
Arjîn Baysal, Arif Demîr, Sahire Ozhan, Delîl Pîran, Cîhan Seve
Origini
Siria, Spagna, Iraq, 2019
Durata
135′

Un film di guerra sui combattenti della resistenza curda che nel 2015 tentarono di rompere l’assedio turco di Sur, il cuore storico della città curda di Diyarbakir, durante il coprifuoco imposto da Erdogan. La battaglia dei cento giorni fa molte vittime e Sur (dichiarato patrimonio dell’umanità) viene quasi completamente distrutto.
Zilan, una giovane donna, torna nella sua città natale alla ricerca di tracce del fratello morto ucciso dall’Isis. Ma la sua città non è più quella di una volta: le tensioni sociali e politiche sono degenerate in uno stato di guerra. Le persone si sono sollevate per chiedere la loro autonomia politica, mentre la polizia e l’esercito le ha represse con forza brutale. La resistenza della città andrà avanti per più di 100 giorni e Zilan non rimarrà una testimone passiva. Basato sui diari di coloro che sono morti combattendo e sulla testimonianza dei sopravvissuti, che sono i protagonisti del film, il primo lungometraggio di Çelik esplora concetti come speranza, amicizia, sacrificio e perdita, nella lotta per la libertà di un gruppo di giovani.

Trailer

Photogallery