MENU
 

Menu di sezione

 
OPEN ARTS. Museo di SANTA GIULIA e PINACOTECA
OPEN ARTS. Capitolium
TUTTI IN CASTELLO


«  L'Estate al Centro
 

Contenuto della pagina

L'Estate al Centro

 
CAPITOLIUM BY NIGHT. I SEGNI DELLA STORIA
Percorsi tematici con partenza alle ore 19.00 e 20.30 (durata 1 ora)
Biglietto: adulti € 10,00; ridotto € 7,50 (convenzionati); ridotto € 5,50 (14-18 anni, over 65); ridotto € 4,50 (possessori Desiderio card); gratuito fino a 13 anni

Ritirando la tessera di OPEN ARTS e partecipando a tre percorsi in tre diverse sedi museali, il quarto è in regalo!
 
Giovedì 3 luglio   Sulle tracce dell’antica Brixia
In seguito alle ultime indagini archeologiche e agli importanti interventi di restauro, è possibile entrare ora nel Capitolium e ammirare le parti originali della decorazione e dell’arredo delle grandi celle. La coinvolgente videoinstallazione che narra la storia del sito è la tappa iniziale di un inedito itinerario che si conclude tra i resti dell’antico teatro romano, eccezionalmente aperto per l’occasione. 

Giovedì 17 luglio   Il tempio ritrovato
Il tempio Capitolino, fatto erigere dall’imperatore Vespasiano come segno di ringraziamento ai cittadini bresciani suoi alleati, è il protagonista di un piacevole  excursus storico che ne illustra le vicende fino alla sua riscoperta, avvenuta nel XIX secolo. La narrazione si completa con un “gioco” d’identificazione e ricomposizione dei principali elementi strutturali e decorativi dell’edificio monumentale.

Giovedì 31 luglio   Celebrare gli dei. Luoghi e riti del culto
L’affascinante e complesso tema delle divinità e dei riti religiosi in età antica viene approfondito attraverso le testimonianze relative al culto nella Brescia romana. Il cammino di scoperta prevede una visita al Capitolium, luogo sacro in cui era venerata la triade capitolina, e termina con rimandi alle grandi mensole antropomorfe che raffigurano Giove Ammone, il sole divinizzato, e Pan, simboleggiante l’universo della natura, esposte nel museo di Santa Giulia. 

Giovedì 14 agosto   Divus Augustus
Il Capitolium diviene suggestiva cornice per ripercorrere la figura di Gaio Giulio Cesare Ottaviano (63 a. C–14 d. C), meglio conosciuto come Augusto, di cui quest’anno ricorre il bimillenario della morte. Una voce narrante ne ripercorre la vita e il regno - dalla rapida ascesa alle gesta grandiose alle innovative riforme - per scoprire i resti dell’aurea epoca augustea ancora leggibili nel nostro tessuto urbano: nell’edilizia pubblica e privata, negli acquedotti e nella celebrazione del culto, documentate anche in una piccola esposizione temporanea, all’interno del Museo di Santa Giulia. 

Giovedì 28 agosto   Pietre preziose. Le epigrafi
Nel 1830 viene aperto, nel Tempio Capitolino, il Museo Patrio, primo museo della città di Brescia. Nella cella centrale vengono murate epigrafi, provenienti da scavi effettuati nella città e nel territorio limitrofo. Ancora oggi possiamo ammirare le iscrizioni che Luigi Basiletti volle disporre “secondo il metodo praticato nel Museo Vaticano”, in cui veniva seguito il criterio espositivo “a tappezzeria”, usato a quel tempo per le gallerie destinate ai dipinti. Le serie di epigrafi, divise per categorie, forniscono un prezioso spaccato delle divinità venerate a Brixia, degli imperatori menzionati in dediche e in monumenti e, infine, attraverso le iscrizioni sui monumenti funerari, della società bresciana del tempo.
 




«  L'Estate al Centro