MENU
 

Menu di sezione

 
 

Contenuto della pagina

Archivio newsletter

Newsletter

 
Newsletter del 02/01/2018

TANTE OCCASIONI
PER TRASCORRERE INSIEME  
L’ULTIMA SETTIMANA DI FESTA 

Festeggiamo l’arrivo del nuovo anno 
con gli imperdibili appuntamenti ai Musei e al Cinema Nuovo Eden
 
La settimana si apre con le interessanti iniziative speciali che animeranno la sala del Nuovo Eden, oltre alla programmazione del fine settimana: mercoledì 3 gennaio, ore 17.00 e 21.00, il capolavoro Il fantasma e la signora Muir conclude la rassegna Eden Classic, mentre nella serata di giovedì 4 gennaio, ore 21.00, in occasione della rassegna Altre visioni: cinema e arte contemporanea, la proiezione di The space in between - Marina Abramovic and Brazil di Marco Del Fiol. 
 
Continua il ricco calendario di appuntamento ai Musei, giovedì 4 gennaio, ore 20.00, con un nuovo speciale itinerario dedicato alla mostra A life: Lawrence Ferlinghetti. Beat Generation, ribellione, poesia che questa settimana affronta il tema New beat! Porta un tuo testo.
Le iniziative proseguono nel weekend: sabato 6 gennaio, con la vista teatralizzata per adulti, l’Ultima badessa, in cui le burrascose vicende dell’ultima badessa a vita Elena Masperoni sono svelate in un itinerario nelle sale, le chiese e i chiostri, in una sorta di rappresentazione evocatrice di lontane presenze. 
Mentre domenica 7 dicembre, sarà eccezionalmente anticipato l’appuntamento con L’Opera del Mese, in occasione della chiusura della Pinacoteca Tosio Martinengo, un’opportunità unica per poter “salutare” le nostre preziose opere, in attesa della riapertura della sede storica a marzo 2018. L’incontro, alle ore 15.30 ad ingresso libero, vede protagoniste le quattro tele con la rappresentazione delle stagioni, Primavera, Estate, Autunno e Inverno di Antonio Rasio, dipinti che sono stati oggetto di discussione per quanto riguarda la loro datazione e attribuzione. Introduce l'opera Federica Novali, storica dell'arte Fondazione Brescia Musei.
Sempre nel pomeriggio, è possibile approfondire la poetica del grande artista contemporaneo Mimmo Paladino, seguendo gli inediti itinerari dedicati alla straordinaria mostra Ouverture.
Completa la giornata la visita Il Filo di Arianna, all’interno dei servizi permanenti offerti nel Museo di Santa Giulia.
 

 LE INIZIATIVE AI MUSEI

 
IL GIOVEDI’ AL MUSEO. DI SERA
Nuove e sorprendenti le opportunità per vivere il Museo la sera, nel silenzio e nella quiete di una visita notturna. In occasione della mostra A life: Lawrence Ferlinghetti. Beat generation, ribellione, poesia, il ciclo di incontri On the road again getta ogni settimana sguardi nuovi sul movimento da prospettive differenti. 

Giovedì 4 gennaio, ore 20.00
ON THE ROAD AGAIN!
Museo di Santa Giulia

Il tema affrontato questa settimana è New beat! Porta un tuo testo
Rivivere l’atmosfera che si creava durante i reading nella The Six Gallery, la piccola galleria d’arte divenuta luogo di culto per le letture/performance dei Beat. Una sorta di circolo di lettura collettiva dove, durante il percorso di visita, ogni visitatore può, se lo desidera, portare e “interpretare” il brano poetico o letterario beat che sente più vicino o che lo ha maggiormente emozionato.
 
L’appuntamento è presso la biglietteria del Museo di Santa Giulia alle ore 20.00. Biglietti € 5.50 ridotto -  € 3 dai 6 ai 13 anni; servizio guida € 4 a persona
Prenotazione obbligatoria presso il CUP 030.2977833-834; santagiulia@bresciamusei.com

Scopri QUI il programma completo!
 

Sabato 6 gennaio, ore 15.30
Museo di Santa Giulia
L’ULTIMA BADESSA
Visita teatralizzata per adulti
Ultimo appuntamento del programma Il museo per il tuo Natale

La tormentata storia personale e i complessi rapporti con le alte autorità religiose a Roma sono narrate in prima persona da Elena Masperoni, ultima badessa a vita nel Monastero di San Salvatore – Santa Giulia. Le burrascose vicende che la videro protagonista sono svelate in un itinerario nelle sale, le chiese e i chiostri in una sorta di rappresentazione evocatrice di lontane presenze. 

Biglietto € 4,50 cad.
Prenotazione obbligatoria presso il CUP 030.2977833-834; santagiulia@bresciamusei.com
 
 


Domenica 7 gennaio, ore 15.30
Museo di Santa Giulia - White Room 
L'Opera del Mese
Antonio Rasio,
Primavera, Estate, Autunno, Inverno (1685 – 1695)
dalla Fabbriceria della parrocchiale di Verolanuova
Introduce Federica Novali, storica dell’arte Fondazione Brescia Musei


Le quattro tele con la rappresentazione delle stagioni giungono nelle civiche collezioni nel 1952, acquistate dal Comune di Brescia dalla Fabbrica della parrocchiale di Verolanuova. Questi dipinti sono stati oggetto di discussione per quanto riguarda la loro datazione e attribuzione. A livello iconografico è evidente il riferimento allo stile di Giuseppe Arcimboldo che inventò il genere dei ritratti realizzati con l’accostamento di frutti o oggetti. Le tele della Pinacoteca Tosio Martinengo seguono il testo delle metamorfosi di Ovidio che descrive l’immagine della primavera come una donna giovane, l’estate personificata da una dama al culmine della fecondità, l’autunno come uomo maturo ma ancora fruttifero e l’inverno come un vecchio fremente per il gelo. Per quanto riguarda la datazione e l’attribuzione diverse sono state le ipotesi che si sono succedute negli anni. Tuttavia l’accurata analisi dei vegetali raffigurati nelle tele e i confronti stilistici con altri dipinti presenti in Pinacoteca hanno permesso di individuare la mano del pittore Antonio Rasio e datare l’esecuzione delle opere al decennio tra il 1685 e il 1695.
 
L’ingresso è libero, fino ad esaurimento dei posti disponibili.
Un nuovo anno in compagnia dell'Opera del Mese!
Il calendario degli appuntamenti 2018 verrà pubblicato a breve sul sito www.bresciamusei.com
 
Domenica 7 gennaio, ore 15.30
PROMENADE.  PASSEGGIATE TRA PRESENTE E PASSATO
Visite alla mostra di Mimmo Paladino
Brixia. Parco archeologico di Brescia romana e Museo di Santa Giulia

Continuano la domenica pomeriggio le passeggiate a ritroso nel tempo, da Brescia a Brixia, dedicate alla straordinaria mostra di Mimmo Paladino, che conducono i visitatori, attraverso un eccezionale percorso d’artista, dal Parco Archeologico al Museo di Santa Giulia. 
L’appuntamento è presso la biglietteria del Parco archeologico alle ore 15.30
Biglietti € 10 ridotto -  € 6 dai 6 ai 13 anni; servizio guida € 4 a persona
La prenotazione è obbligatoria presso il CUP 030.2977833-834 santagiulia@bresciamusei.com
(La visita verrà attivata al raggiungimento di minimo 8 partecipanti).


Domenica 7 gennaio, ore 15.00
Museo di Santa Giulia
IL FILO DI ARIANNA

Il percorso che si avvale di materiali specifici è rivolto a ciechi e ipovedenti ed anche a tutti i visitatori interessati a riscoprire l’opera d’arte attraverso esperienze percettive pluri-sensoriali.
Il progetto è finalizzato a favorire l’accoglienza nei musei bresciani, l’accessibilità alle collezioni e la conoscenza del patrimonio storico artistico della città nella salvaguardia dei principi di uguaglianza delle opportunità culturali.
 



Appuntamento alle ore 15.00 presso la biglietteria del Museo di Santa Giulia.
Biglietti: l’ingresso al Museo è gratuito. Il servizio di guida ha un costo agevolato di € 3.00 cad.
Prenotazione obbligatoria CUP 030/2977833-834 santagiulia@bresciamusei.com
 

 LE INIZIATIVE SPECIALI DEL NUOVO EDEN


Mercoledì 3 gennaio, ore 17.00 e 21.00
Si conclude la ressegna Eden Classic, con la proiezione del capolavoro IL FANTASMA E LA SIGNORA MUIR/THE GHOST AND MRS. MUIR di Joseph L. Mankiewicz. Usa 1947.

Lucy Muir, una giovane vedova, si trasferisce in una casa in riva al mare abitata dal fantasma di un capitano di marina. Grandissimo, struggente melodramma dai toni surreali e con tocchi di commedia tipicamente anglosassoni.
Un copione egregiamente servito da regia e interpreti di alta classe.
 

Film in lingua originale con sottotitoli in italiano.
La proiezione delle 17.00 sarà accompagnata da the e biscotti.
Ingresso: 4 €
 


Giovedì 4 gennaio, ore 21.00
In occasione della rassegna Altre visioni: cinema e arte contemporanea
THE SPACE IN BETWEEN - MARINA ABRAMOVIC AND BRAZIL
di Marco Del Fiol.
Con Marina Abramovic.  Brasile 2016. Durata 97’.

La poliedrica artista contemporanea Marina Abramovic parte alla ricerca di nuovi stimoli creativi e viaggia attraverso le vibranti comunità religiose del Brasile per fare esperienza dei rituali sacri e svelare il suo processo creativo.
Il sincretismo del Brasile più profondo si fa per lei percorso personale e artistico e racconto per immagini, in un seducente intreccio di profondità e ironia.
 





Per informazioni e per conoscere tutto il programma www.nuoveden.it



 
 
 
 

«  Archivio newsletter