MENU
 

Menu di sezione

 
 

Contenuto della pagina

Archivio newsletter

Newsletter

 
Newsletter del 08/05/2018

ARTE E SOCIETA’: DENTRO E FUORI IL MUSEO

 Ogni giorno, sorprese, scoperte, incontri e contaminazioni. Continua inoltre il successo della mostra Tiziano e la pittura del Cinquecento tra Venezia e Brescia, con le speciali visite guidate del giovedì e della domenica


Un evento speciale in un luogo straordinario: il 10 maggio 2018 verrà inaugurata presso la Residenza Vittoria di Korian Italia “Alzheimer in Lab”, il primo laboratorio d’Italia itinerante, a cui partecipa Fondazione Brescia Musei, che offre un percorso multisensoriale a tutti coloro che vogliono capire l’Alzheimer immergendosi nella realtà che vivono le persone affette dalla malattia attraverso i loro occhi.

 

Prosegue il successo della mostra Tiziano e la pittura del Cinquecento tra Venezia e Brescia, occasione per i visitatori, insieme alla Pinacoteca Tosio Martinengo e al Museo Diocesano, di approfondire la conoscenza dell’arte rinascimentale, anche grazie alle speciali visite guidate del giovedì sera e della domenica.

 

Con l'Opera del Mese di maggio si racconta della campagna di scavi in merito all’acquedotto di Brixia romana e infine il ricco programma si conclude con la visita A Porte Aperte. Il Museo accessibile: visita in LIS, all’interno dei servizi permanenti offerti nel Museo di Santa Giulia.

 

Al Cinema Nuovo Eden la programmazione della settimana è sempre ricca di eventi speciali e  interessanti rassegne.

 


LE INIZIATIVE AI MUSEI

 

GIOVEDI’ AL MUSEO. DI SERA
Ogni giovedì, sino al 1 luglio!
Proseguono i nuovi appuntamenti serali con l’arte.
 
Giovedì 10 maggio viene proposta una speciale visita guidata ai capolavori esposti nella Pinacoteca Tosio Martinengo e nel Museo Diocesano.
 
Appuntamento alle ore 20.00 presso la biglietteria della Pinacoteca Tosio Martinengo
Durata: 2 ore circa
Costo: € 10 ridotto - € 6 under 18; 10 € servizio guida a persona
La visita viene attivata al raggiungimento di 10 partecipanti 
Prenotazioni: CUP 030/2977833-834 santagiulia@bresciamusei.com
 
 
 

LA DOMENICA DELL’ARTE!
Le visite guidate alla mostra e ai luoghi che impreziosirono la città 
tutte le domeniche fino al 1 luglio
 
Nei primi due secoli di dominazione veneta Brescia si trasforma da città medioevale in una splendida città rinascimentale. All’inizio del XVI secolo riprende infatti il fervore costruttivo: vengono ridistribuiti gli spazi urbani, si creano nuove vie, viene edificata Piazza Loggia.  
Il notevole sviluppo economico arricchisce la nobiltà locale che testimonia la propria potenza facendo costruire palazzi decorati da grandi artisti, mentre sul fronte religioso vengono commissionati edifici di culto, veri scrigni di gioielli d’arte. 
 
 

DOMENICA 13 MAGGIO 
Le visite vengono effettuate al mattino e nel pomeriggio della domenica, seguendo due itinerari. 
Si può scegliere di partecipare ad uno o ad entrambi i percorsi.
 
ore 10.00,  con appuntamento presso la biglietteria del Museo di Santa Giulia 
Visita guidata che comprende la mostra Tiziano e la pittura del Cinquecento tra Venezia e Brescia, i capolavori cinquecenteschi della Pinacoteca Tosio Martinengo e del Museo Diocesano. 
 
Durata: 3 ore circa
Costo: biglietto ridotto 10 € + 10 € cad. contributo guida
La visita viene attivata al raggiungimento di 10 partecipanti 
Prenotazioni: CUP 030/2977833-834 santagiulia@bresciamusei.com
 
ore 14.30, con appuntamento presso la prima chiesa
Tour alla scoperta dei capolavori cinquecenteschi nelle chiese cittadine:
Sant’Angela Merici, Sant’Afra, San Nazaro e Celso
 
Durata: 2 ore circa
Costo: 10 € cad contributo guida
minimo 10 partecipanti 
Prenotazioni: CUP 030/2977833-834 santagiulia@bresciamusei.com
 
 
 

DOMENICA 13 MAGGIO, ore 15.30
TORNA L’OPERA DEL MESE
 
GLI ACQUEDOTTI ROMANI DI BRIXIA
età romana
 
Introduce l’opera relatore Gianni Botturi, archeologo
 
White room del Museo di Santa Giulia ore 15.30
Ingresso libero (fino ad esaurimento posti)
 
 
Nella prima fase di attività dell’acquedotto romano, di età augusteo-tiberiana, la modalità di distribuzione dell’acqua, tra la tubazione che partiva dalla vasca di partizione e le fistule per più utenze, o per più funzioni, pertinenti alle domus, è probabile che avvenisse tramite partitori di piombo. Una conferma potrebbe essere ascritta al rinvenimento casuale nel 1883, in piazza Martiri di Belfiore nella vecchia sede degli Uffici Postali di Brescia, di un partitore in piombo, privo di un contesto specifico di riferimento, frammisto ad are lapidee funerarie e votive. 
 
Si tratta di una scatola cilindrica formata da una lamina in piombo dello spessore di un centimetro, saldata a caldo alle estremità da un cordolo in piombo; a chiusura due dischi plumbei rivoltati sul cilindro.
 
 Allo stato attuale degli studi è ancora difficile definirne con precisione il servizio nella distribuzione idrica. Certamente bisogna riconoscere al manufatto un’importante funzione di partitore terminale in utilizzo per le domus urbane.
 
 
 
DOMENICA 13 MAGGIO, ore 15.00
A PORTE APERTE. Il Museo accessibile
VISITA IN LIS
 
L’itinerario è parte del progetto A porte aperte. Il Museo accessibile, che comprende i servizi permanenti dedicati a tutte le persone con disabilità motoria, sensoriale o cognitiva e a tutti coloro che, per motivi culturali, non hanno l’abitudine a frequentare il museo. 
 
Le visite tematiche, che sono dedicate a gruppi di persone sorde e sordomute, vengono condotte nella Lingua Italiana dei Segni (LIS) da un informatore sordo con funzioni di mediazione e specificamente formato sul patrimonio museale bresciano.
 
Appuntamento alle ore 15.00 presso la biglietteria del Museo di Santa Giulia.
Biglietti: l’ingresso al Museo è gratuito. Il servizio di guida ha un costo agevolato di € 3.00 cad.
Prenotazione obbligatoria CUP 030/2977833-834 santagiulia@bresciamusei.com
 
 

FONDAZIONE BRESCIA MUSEI E KORIAN
INSIEME PER L’ALZHEIMER

“ALZHEIMER IN LAB”: AL VIA IL PRIMO LABORATORIO D’ITALIA SULLA MALATTIA
 
 

LUNEDI’ 14 MAGGIO, ore 16.30
Residenza Vittoria, via Calatafimi 1, Brescia 
FONDAZIONE BRESCIA MUSEI E KORIAN INSIEME PER L’ALZHEIMER
“ALZHEIMER IN LAB”: AL VIA IL PRIMO LABORATORIO D’ITALIA SULLA MALATTIA
 
 
Il 10 maggio 2018 verrà inaugurata presso la Residenza Vittoria di Korian Italia “Alzheimer in Lab”, il primo laboratorio itinerante che offre un percorso multisensoriale a tutti coloro che vogliono capire l’Alzheimer immergendosi nella realtà che vivono le persone affette dalla malattia attraverso i loro occhi. 
Il viaggio interattivo, sviluppato da Korian Italia con la consulenza scientifica del Professor Marco Trabucchi, Direttore Scientifico del Gruppo di Ricerca Geriatrica di Brescia, si sviluppa attraverso diversi spazi, ideati e allestiti per consentire ai visitatori di sperimentare tutte le alterazioni sensoriali indotte dalla malattia di Alzheimer. 
 
Fondazione Brescia Musei ha accolto con grande interesse la proposta di Amuleto eventi di aderire al progetto, proponendo un ciclo di laboratori sensoriali, aperto a tutti, in grado di sollecitare, attraverso l’uso del tatto, della vista, dell’udito o dell’odorato, immagini legate all’aspetto emotivo personale. 
Si lavorerà quindi sulle sensazioni, sui  propri ricordi e sui propri desideri, consci o inconsci, evocati dalle opere appartenenti alle collezioni museali. 
 
lunedì 14 maggio  ore 16.30
presso Residenza Vittoria, via Calatafimi 1si tiene il primo laboratorio
L’incantesimo dello sguardo
C’è chi dice che gli occhi sono lo specchio dell’anima perché riflettono i sentimenti di una persona. Nelle opere d’arte funziona allo stesso modo? Che cosa si nasconde dietro un volto? Un ritratto mostra solo i tratti fisionomici o  qualcosa di più? Si può dare forma, attraverso lo sguardo, al carattere, alle emozioni, a ciò che ognuno ha di più intimo? Il suggestivo itinerario vuole coinvolgere i partecipanti introducendoli emotivamente nell’indagine dei vari personaggi raffigurati in alcune opere: chi sono? Cosa fanno? Ma soprattutto cosa pensano veramente?
Durata 2 ore
 
La partecipazione ai laboratori è gratuita.
Prenotazioni: CUP 030/2977833-834 santagiulia@bresciamusei.com
 
I prossimi incontri:
14, 21, 28 maggio - 24 settembre - 1, 8, 15 ottobre
 

LE INIZIATIVE SPECIALI AL NUOVO EDEN


 

MARTEDÌ 15 MAGGIO, ore 18.45
ART TRAILER – SE FOSSE UNA CANZONE…
6 CORTI PER NUOVE LETTURE DEL PATRIMONIO
 
Presentazione degli elaborati del progetto di alternanza scuola lavoro realizzato grazie alla collaborazione tra Fondazione Brescia Musei, Liceo Scientifico A. Calini e Ordine degli Architetti, per l’anno scolastico 2018.
Com’è visto il museo dagli adolescenti? Come lo vorrebbero? Che cosa potrebbero fare per il museo?...E il museo per loro? Da questi e altri interrogativi, dettati dalla consapevolezza che gli adolescenti spesso percepiscono i musei come realtà distanti e difficilmente appetibili, ha preso il via il progetto che ha coinvolto per quasi 15 giorni i ragazzi della 3D del Liceo Calini. Gli studenti sono stati invitati a realizzare un breve corto - un trailer - della durata di pochi minuti, che raccontasse la loro esperienza al museo. Come strumento per le riprese si è chiesto loro di utilizzare lo smartphone, un dispositivo che ormai fa parte della quotidianità di ciascuno e con cui gli adolescenti hanno molta familiarità. Al termine del progetto hanno visto la luce sei lavori, sei trailer che raccontano la Nuova Pinacoteca Tosio Martinengo da un punto di vista nuovo e insolito e che vengono ora proiettati sul grande schermo del Cinema Nuovo Eden.
Ingresso gratuito fino a esaurimento dei posti disponibili. 
Apertura porte ore 18,15. Non è possibile prenotare.
 
 
 

MARTEDÌ 15 MAGGIO, ore 21.00
MILANO, VIA PADOVA di Antonio Rezza e Flavia Mastrella. 
Documentario. Italia 2016. Durata 70’.
Serata organizzata in collaborazione con OpenDDB Distribuzioni dal basso
 
Film-inchiesta di Antonio Rezza e Flavia Mastrella (recentemente premiati con il Leone d’oro alla carriera per il Teatro 2018) che, percorrendo Via Padova a bordo del bus 59, attraverso testimonianze di migranti e residenti, intervallati da musiche e canti e intrisi del surrealismo tipico delle loro realizzazioni, raccontano la vita di un quartiere periferico di Milano. Il documentario parla di convivenza forzata, della cultura di chi è straniero, facendo emergere i paradossi della realtà attuale, in cui è sempre più difficile concepire una città multietnica e multiculturale. Un documento che nasce per eccesso di zelo in un’indagine sulla gente che vive la via. Il film narra di razzismo e insofferenza attraverso il canto che mostra la dolcezza di un ritmo dimenticato. L’insolita realtà raggiunge picchi performativi quando i problemi personali e sociali si intrecciano. È un film in alto divenire. Nasce come opera sintetica ma come i temi trattati, prolunga la sua vita nel tempo. Dopo quattro anni è diventato un lungometraggio. 
Biglietti: Intero 5 euro, Ridotto 4 euro.
 
 
 

MERCOLEDÌ 16 MAGGIO, ore 21.00
Appuntamento con la rassegna TIZIANO E LA PITTURA DEL CINQUECENTO TRA VENEZIA E BRESCIA, dedicata alla mostra di primavera al Museo Santa Giulia.
ELIZABETH di Shekhar Kapur. Con Cate Blanchett, Geoffrey Rush, Christopher Eccleston. Biografico. Regno Unito 1998. Durata 118’. Inghilterra, 1554. 
 
La nazione è tormentata dall’instabilità finanziaria e religiosa e la cattolica regina Maria I, sentendosi vicina alla morte, intensifica la lotta al protestantesimo. Anche la principessa Elizabeth, sorella minore e legittima erede al trono, viene perseguitata perché considerata poco ortodossa. Tuttavia, il tentativo di condannare a morte Elizabeth per tradimento fallisce e, alla morte di Maria, lei viene incoronata regina. Subito Elizabeth fa tornare dall’esilio l’uomo che ama dall’infanzia, Robert Dudley. Nel frattempo, l’Inghilterra è alla bancarotta ed è minacciata seriamente dall’ingerenza straniera e anche all’interno della corte si annidano molti nemici, il più potente dei quali è il Duca di Norfolk. Cecil, capo della segreteria, consiglia di contrarre un matrimonio d’interesse a Elizabeth, che tuttavia rifiuta. La situazione si aggrava per la presenza di truppe francesi sul confine scozzese e per la diffidenza che c’è in Vaticano verso la nuova regina. Le cospirazioni si moltiplicano e, quando i responsabili sono chiari, Elizabeth cede al consiglio di Walsingham, responsabile della polizia segreta, di dare il via ad una rappresaglia senza pietà. I nemici vengono tutti inesorabilmente eliminati. Ora Elizabeth è padrona assoluta del trono d’Inghilterra e alla causa del proprio Paese decide di dedicarsi per intero, anche rinunciando al matrimonio.
Biglietto unico: 4 euro
 
 

 
 
 
 

«  Archivio newsletter