MENU
 

Menu di sezione

 
 

Contenuto della pagina

Archivio newsletter

Newsletter

 
Newsletter del 06/03/2019

ESPLORAZIONI, CONVERSAZIONI, VISITE GUIDATE, MOSTRE, GRANDI CHEF, PRIME VISIONI

Speciali eventi gratuiti in occasione della mostra Porti Possibili, i nuovi appuntamenti con Under Fives. Esplorazioni al museo Domenica dell’arte, Talks. Conversazioni ad arte, l’Opera del mese e Arte e food vi aspettano in museo. Al Nuovo Eden la programmazione della settimana è ricca di appuntamenti e speciali rassegne.

Due nuovi appuntamenti del programma Under Fives. Esplorazioni al museo: venerdì 8 marzo, ore 15.30, presso la Pinacoteca Tosio Martinengo uno speciale appuntamento Bambini nell’arte, un percorso che attraversa i secoli per scoprire come gli artisti hanno rappresentato il mondo dell’infanzia, a seguire domenica 10 marzo ore 10.30, Ma che bel castello! un inusuale itinerario in Castello con i passeggini!
 
Nel weekend un ricco calendario di eventi in programma: sabato 9 marzo ore 18.00 Fondazione Brescia Musei propone il terzo appuntamento di Talks. Conversazione ad arte presso la Pinacoteca Tosio Martinengo, siamo pronti per rivelarvi l’identità del nostro ospite misterioso… è Elia Moutamid, regista italiano con profonde radici in Marocco. Domenica 10 marzo ore 18.00, in occasione della instant exhibition Porti Possibili. 6 artisti per l'accoglienza, una speciale visita guidata gratuita dedicato alla mostra, condotta da mediatori artistico-culturali. Sempre nella giornata di domenica ore 15.30 presso la white room del Museo Santa Giulia torna il consueto appuntamento con L’Opera del Mese, in cui verrà presentato il tema Le epigrafi raccontano. L’Aula centrale del Capitolium, introduce l’argomento l’archeologo Francesco Franzoni. Il weekend si conclude con la speciale visita in Lingua Italiana dei Segni (LIS) realizzata nell’ambito del progetto A porte aperte. Il Museo accessibile.
 
Martedì 12 marzo, alle ore 18.00, il terzo appuntamento di Arte e Food, con lo chef Philippe Léveillé, del Miramonti l’Altro di Concesio, a seguire aperitivo-degustazione a cura di Strada del Vino “Colli dei Longobardi”.
 
Tre prime visioni al Nuovo Eden da mercoledì 6 a lunedì 11 marzo. Si inizia mercoledì 6 con una storia di donne coraggiose che praticano la democrazia più avanzata che possiamo immaginare nei contesti meno favorevoli possibili: I am the revolution, ospite in sala la regista Benedetta Argentieri.
Si prosegue con Le nostre battaglie, di Guillaume Senez, evento speciale alla Semaine de la Critique del Festival di Cannes, e vincitore del Premio del Pubblico e del Premio Cipputi all’ultimo Torino Film Festival, in sala da venerdì 8 a mercoledì 13 marzo.
Lunedì 11 marzo sarà invece ospite in sala la regista Meryem Benm Barek, autrice di Sofia, premiata al Festival di Cannes 2018 per la migliore sceneggiatura della sezione Un Certain Regard, con un film che nel Marocco di oggi, parla di maternità, diritti delle donne e disuguaglianze sociali.
Giovedì 7 marzo imperdibile appuntamento con Il cinema ritrovato e con la dolce vita secondo Truffaut: Jules et Jim.
 
 

 LE INIZIATIVE AI MUSEI

 

Domenica 10 marzo, ore 11.00 
Museo di Santa Giulia 
VISITA ALLA MOSTRA
PORTI POSSIBILI. 6 artisti per l'accoglienza
dalla Fondazione San Patrignano - Work in progress
Una speciale visita guidata alla mostra, condotta da mediatori artistico-culturali di origini diverse che, intrecciando la storia delle opere con la storia personale, getteranno, attraverso l’arte, un ponte tra le culture
 
Costo: la partecipazione all’evento è gratuità
Prenotazione obbligatoria: CUP Museo di Santa Giulia 030.2977833-834 santagiulia@bresciamusei.com
 
 
 
LASCIA UN SEGNO!
Durante il periodo di apertura della mostra, nel foyer di accoglienza del Museo di Santa Giulia sarà possibile lasciare un segno del proprio passaggio, partecipando ad una grande opera collettiva.
 
PORTI POSSIBILI. 6 artisti per l'accoglienza
dalla Fondazione San Patrignano - Work in progress
Museo di Santa Giulia, Basilica di San Salvatore
22 febbraio - 24 marzo 2019
Informazioni:
L’ingresso alla mostra è compreso nel biglietto del Museo di Santa Giulia. 
Speciale ingresso gratuito:
da martedì a venerdì dalle ore 15.00 (ultimo ingresso ore 16.00); sabato dalle ore 19.00 (ultimo ingresso ore 20.00); domenica dalle ore 16.00 (ultimo ingresso ore 17.00), scolaresche, partecipanti al programma di attività.
 
 
 
 

Domenica 10 marzo, ore 10.30
UNDER FIVES. ESPLORAZIONI AL MUSEO
MA CHE BEL CASTELLO!
Castello di Brescia 
Un’ inusuale percorso in Castello con i passeggini! Dal portone d’ingresso all’Arce, una passeggiata alla scoperta di angoli speciali, storie e curiosità
 
Dove: appuntamento presso l’infopoint del Castello
Costo: € 6,50 cad.; gratuito per i bimbi sotto i 6 anni e i possessori del “passaporto culturale” 
Prenotazione obbligatoria: CUP Museo di Santa Giulia 030.2977833-834 santagiulia@bresciamusei.com
 
 





Domenica 10 marzo, ore 15.00
Nella lingua dei segni
Museo di Santa Giulia
Le visite tematiche, che sono dedicate a gruppi di persone sorde e sordomute, vengono condotte nella Lingua Italiana dei Segni (LIS) da un informatore sordo con funzioni di mediazione e specificamente formato sul patrimonio museale bresciano.
 
 
Costo: L’ingresso al Museo è gratuito. Il servizio di guida ha un costo agevolato di € 3 cad.
Prenotazione obbligatoria: CUP Museo di Santa Giulia 030.2977833-834 santagiulia@bresciamusei.com
 
 
 
 
 
 
 


Domenica 10 marzo, ore 15.30
Opera del Mese
Le epigrafi raccontano. L’Aula centrale del Capitolium
epoca imperiale prevalentemente - I/III sec. d.C.  
Introduce l’argomento Francesco Franzoni, archeologo
White room del Museo di Santa Giulia
Ingresso libero
 
Durante l’antichità la cella centrale del Capitolium ha ospitato a lungo la statua colossale del dio Giove. Il tempio venne riscoperto grazie agli scavi promossi dall’Ateneo di Scienze Lettere ed Arti di Brescia fra il 1823 e il 1826 e qui nacque il Museo Patrio nel 1830. L’aula centrale assunse allora una nuova funzione, ricordata nell’iscrizione posta sul passaggio fra la cella centrale e quella occidentale: fu scelta per accogliere una ricca collezione di epigrafi, provenienti dalla città e dal territorio. Le epigrafi vennero quindi disposte lungo le pareti e divise per temi, come ricordano i titoli riportati sulle varie sezioni, ed i testi costituiscono un’importante testimonianza su diversi aspetti della storia cittadina.
 


 
Martedì 12 marzo, ore 18.00
ARTE E FOOD: incontri ravvicinati
White room del Museo di Santa Giulia
Chef talentuosi del mondo dell’alta cucina, capaci di proiettare l’arte in un piatto, raccontano di sé attraverso la personale interpretazione di opere scelte tra le collezioni museali, in una prospettiva sfaccettata che coinvolge tutti i sensi e sollecita il gusto in un mix d’arte e cultura del cibo
 
Ambasciatore della grande cuisine sans frontieres
Philippe Léveillé, chef del Miramonti l’Altro di Concesio
aperitivo-degustazione a cura di Strada del Vino “Colli dei Longobardi”
 
Philippe Léveillé, di origine francese è innamorato dell’Italia e della sua cucina, che per definizione non ha frontiere se non quelle del gusto. Poliedrico e sempre alla ricerca di nuove esperienze e ispirazioni, ama il pesce di cui la sua terra natale è ricca e nelle valli bresciane ha trovato il connubio perfetto per mettere radici e far crescere la sua proposta gastronomica.
Durante l’incontro lo chef Philippe Léveillé affronterà il tema del mondo dell'alta cucina in cui spesso le donne faticano a trovare uno spazio di rilievo, pur avendo grandissima competenza e visione. Partendo dal fatto di trovarci all'interno di un ex monastero femminile, una sorta di matriarcato, che fu una vera potenza politica ed economica per tutto il medioevo Philippe Léveillé ci accompagnerà alla scoperta dell'alta cucina, nella quale vien abbattuta ogni distinzione di genere, per esaltare le qualità specifica della figura del professionista della ristorazione. 
 
 
Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria fino ad esaurimento dei posti
CUP Museo di Santa Giulia 030.2977833-834 santagiulia@bresciamusei.com
 
 
LE INIZIATIVE SPECIALI AL NUOVO EDEN 

 
Mercoledì 6 marzo, ore 21.00
I am the revolution
di Benedetta Argentieri. Documentario, 74’. Italia 2018.
In mezzo alla guerra e al fondamentalismo, sono cresciute donne leader che comandano eserciti, organizzano la fuoriuscita delle altre donne dalla schiavitù, guidano forze politiche laiche e progressiste, andando villaggio per villaggio a sfidare i talebani. Queste donne praticano la democrazia più avanzata che possiamo immaginare nei contesti meno favorevoli possibili. Queste donne testimoniano la rivoluzione necessaria ovunque.
Ospite speciale la regista Benedetta Argentieri. 
Film in lingua originale con sottotitoli in italiano.
Un evento realizzato in collaborazione con Radio Onda d’urto e Movieday.
Biglietti: 6 euro intero; 5 euro ridotto
 
 
 
Giovedì 7 marzo, ore 18.00 e 21.00
Jules et Jim
di François Truffaut. Con Jeanne Moreau, Oskar Werner, Henri Serre. Drammatico. Francia, 1962, 100'
Per il Cinema Ritrovato, la dolce vita secondo Truffaut. Nella Parigi bohémienne negli anni Dieci, due uomini e una donna provano ad amarsi oltre le regole, attraverso il tempo, la guerra, matrimoni e amanti, accensioni e delusioni: Jeanne Moreau con i suoi travestimenti, il suo broncio altero, la sua voce magica percorre tutti i tourbillons de la vie, ma alla fine è lei a non saper accettare la resa. "Abbiamo giocato con le sorgenti della vita, e abbiamo perso". Appunto il film definitivo sul perdere, sul perdersi. Capolavoro d'utopia dolcemente amorale, infinitamente replicato in tanti film à la manière de.
Film in lingua originale con sottotitoli in italiano.
Un progetto realizzato in collaborazione con Cineteca di Bologna, Circuito Cinema, Nuovo Eden, Cinema Sociale - Nuovo Mascherino.
Biglietti: 5 euro
 
 
 
Da venerdì 8 a mercoledì 13 marzo
Le nostre battaglie – prima visione
di Guillaume Senez. Con Romain Duris, Laure Calamy, Laetitia Dosch. Drammatico. Belgio, Francia, 2018, 98'
Evento speciale della Semaine de la Critique all’ultimo Festival di Cannes e Premio del pubblico al Festival di Torino, l’opera seconda del belga Guillaume Senez è la storia di un uomo che da un giorno all’altro, quando sua moglie si allontana apparentemente senza una ragione dalla casa di famiglia, deve imparare a trovare un nuovo equilibrio tra i bisogni dei figli, le sfide della vita quotidiana e il suo lavoro…Un film che gioca molto sul rapporto interdipendente tra pubblico e privato, tra le battaglie che combattiamo per noi e quelle che combattiamo o vorremmo combattere per la collettività.
Orari: venerdì ore 17.00, sabato ore 21.00, domenica ore 18.15, mercoledì ore 15.00*
Biglietti: 6 euro intero; 5 euro ridotto. *4,00 euro
 
 
 
Lunedì 11 marzo
Sofia
di Alfonso Cuarón. Con Yalitza Aparicio, Marina de Tavira, Marco Graf. Drammatico. Messico, USA, 2018, 135’
L’opera prima di Meryem Benm Barek, premiata al Festival di Cannes 2018 per la migliore sceneggiatura della sezione Un Certain Regard. 
La maternità, i diritti delle donne, le disuguaglianze sociali, la famiglia tra amore e conflitti, nel Marocco di oggi. 
“Un film che scava in profondità sul senso di un cinema che sia politico ed estetico allo stesso tempo, in grado di riflettere sul reale interrogandosi anche sui codici morali e su una società in cui l'ipocrisia è l'unico veicolo di relazione, là dove il "vero" viene invece ripetutamente censurato e nascosto".
Ospite speciale la regista Meryem Benm Barek, insieme a Matteo Asti, docente di Storia del cinema all’Accademia SantaGiulia e all'Università Cattolica di Brescia.
Film in lingua originale sottotitolato in italiano.
Biglietti: 6,00 euro intero, 5,00 euro ridotto
 


 

 

 
 
 
 

«  Archivio newsletter