MENU
 

Menu di sezione

 
 

Contenuto della pagina

Archivio newsletter

Newsletter

 
Newsletter del 23/05/2019

DA UNDER FIVES A ABI BOOK AL BRESCIA PHOTO FESTIVAL: LE NUMEROSE ATTIVITA’ AI MUSEI E AL NUOVO EDEN PER GRANDI E PICCOLI!

Da giovedì 23 a domenica 26 maggio un ricchissimo fine settimana di iniziative del 
Brescia Photo Festival, ai Musei e al Nuovo Eden

Giovedì 23 maggio alle 19.00 al Nuovo Eden, ART TRAILER – SE FOSSE UNA CANZONE… 5 CORTI PER NUOVE LETTURE DEL PATRIMONIO, presentazione degli elaborati del progetto di alternanza scuola lavoro realizzato dai ragazzi della 3E del Liceo Calini, grazie alla collaborazione tra Fondazione Brescia Musei, Liceo Scientifico A. Calini e Ordine degli Architetti.

In occasione del Brescia Photo Festival, continuano gli speciali appuntamenti dedicati a tutti i photo addicted: sabato 25 maggio alle 15.30 UN REPORTAGE SENSAZIONALE, laboratorio per famiglie dedicato a tutti i "piccoli" e "grandi" amanti delle fotografia, mentre domenica 26 maggio alle 10.30 torna la consueta visita guidata alle mostre.

Il weekend si completa con nuove speciali proposte: sabato 25 maggio alle 15.30 un nuovo appuntamento del programma Under Fives. Esplorazioni al museo, con il laboratorio GUARDARE E TOCCARE E’ UN GIOCO DA IMPARARE, dedicato alle mamme, papà e bambini da 1 a 3 anni, per sperimentare la conoscenza dei materiali come terra, argilla, acqua e legno, attraverso i sensi del tatto, udito e odorato.

Domenica 26 maggio, Fondazione Brescia Musei partecipa alla V edizione di ABIBOOK Festival per la letteratura della prima infanzia: al Museo di Santa Giulia il ricco programma della giornata prendeavvio alle ore 10.00 con la Conferenza La forza dell’Associazionismo, a seguire alle ore 13.00 un bellissimo pic-nic nel Viridarium, completa la giornata il laboratorio gratuito per  famiglie MUSEUM BOOK chepropone di reinventare alcuni dei capolavori esposti, con tecniche di simulazione, per dare  vita ad un libro d’artista.

Sempre domenica 26 maggio alle 16.00 si terrà presso la Basilica di San Salvatore il secondo appuntamento della rassegna concertistica Antiche risonanze in Santa Giulia con il gruppo vocale Cantores Silenti.

Giovedì 23 maggio alle 21.00 inizia la rassegna che il Nuovo Eden dedica al Brescia Photo Festival. Protagonista è Shirley Clarke, filmmaker indipendente americana, che arriva sul grande schermo con il suo capolavoro PORTRAIT OF JASON.

Venerdì 24 due sono le prime visioni in programma: alle 19.30 TAKARA – LA NOTTE IN CUI HO NUOTATO, di Damien Manivel, Kohei Igarashi, una delicata ed emozionante fiaba moderna ambientata in Giappone che colpirà direttamente al cuore; alle 21.15 IL VEGETARIANO, di Roberto San Pietro. Alla serata, organizzata in collaborazione con l’associazione culturale zeleste saranno presenti il regista, due attrici del film Shafali Mathur e Maria Eremia e il regista Maurizio Pasetti.

 

bresciamusei.com

nuovoeden.it

 


LE INIZIATIVE DEL BRESCIA PHOTO FESTIVAL

 
                  
 

Giovedì 23 maggio, ore 21.00
Cinema Nuovo Eden
Portait of Jason – Brescia Photo Festival. Al cinema.
di Shirley Clarke. Con Jason Holliday, Shirley Clarke, Carl Lee. Biografico – Usa, 1967, 105’

Dopo The connection il film d’esordio di Shirley Clarke, filmmaker indipendente americana, presentato in occasione del Brescia Photo Festival, continua al cinema la rassegna che il Nuovo Eden dedica a grandi protagoniste femminili, leggende della musica, creatrici di stile, ricercate, ricercatrici, innovative. Sul grande schermo giovedì è in programma Portait of Jason, da molti considerato il suo capolavoro, una pellicola tratta da una lunga intervista notturna con l’aspirante performer e icona omosessuale Jason Holliday che racconta davanti alla cinepresa la sua storia tra razzismo, abusi familiari, omofobia, droga, sesso e prostituzione.
Biglietti: 5 euro 
 


Sabato 25 maggio, ore 15.30 
Museo di santa Giulia
UN REPORTAGE SENSAZIONALE
Laboratorio per famiglie dedicato a tutti i "piccoli" e "grandi" amanti della fotografia

L’osservazione attenta di una fotografia ci permette di immergerci in essa immaginando di ascoltare suoni e rumori che accompagnano la scena, di toccare la qualità delle superfici degli oggetti, di odorarne i profumi.
Gli aspetti sensoriali evocati si materializzano concretamente, attraverso un collage di elementi in rilievo, che danno vita ad un reportage di sensazioni.
 
Laboratorio per famiglie con bambini dai 5 agli 11 anni
Dove: appuntamento presso la biglietteria del Museo di Santa Giulia
Costo: € 6 a bambino; € 8,50 ad adulto 
Prenotazione obbligatoria: CUP 030/2977833-834 - santagiulia@bresciamusei.com
(le visite verranno attivate al raggiungimento di minimo 11 partecipanti)
 


Domenica 26 maggio, ore 10.30
Museo di Santa Giulia
Visita guidata alle mostre 
 
Una coinvolgente visita guidata alle mostre occasione per esplorare molteplici aspetti del vastissimo universo femminile affiancando allo sguardo di grandi artisti della fotografia dall’Ottocento a oggi – da Man Ray a Robert Mapplethorpe, da Vanessa Beecroft a Francesca Woodman, da Julia Margaret Cameron a Mihaela Noroc ed Elisabetta Catalano – riflessioni e progetti inediti che indagano la complessità del femminile nella società contemporanea.
 
Dove: appuntamento presso la biglietteria del Museo di Santa Giulia
Costi: biglietto ridotto + servizio guida € 5
Prenotazione obbligatoria: CUP 030.2977833-834; santagiulia@bresciamusei.com
(le visite verranno attivate al raggiungimento di minimo 11 partecipanti)
 
 

LE INIZIATIVE AI MUSEI

 

Sabato 25 maggio, ore 15.30
Museo di Santa Giulia
Under fives. Esplorazioni in Museo
GUARDARE E TOCCARE E’ UN GIOCO DA IMPARARE
Dedicato alle mamme, papà e bambini da 1 a 3 anni
 
Il laboratorio prende avvio dalla conoscenza dei materiali da sempre utilizzati dagli artisti nella realizzazione delle loro opere, accostandosi ad essi attraverso gli aspetti sensoriali che li caratterizzano. Terra, argilla, acqua, legno, tela diventano strumenti di trasmissione di sensazioni, scoperte e informazioni sollecitate soprattutto dai sensi del tatto, dell’udito, dell’odorato. L’esperienza si conclude con una breve passeggiata in Museo.
 
Dove: appuntamento presso la biglietteria del Museo di Santa Giulia
Costo: € 6,50 cad.; gratuito per i bimbi sotto i 6 anni e i possessori del “passaporto culturale”
Prenotazione obbligatoria: CUP 030.2977833-834; santagiulia@bresciamusei.com
 


Domenica 26 maggio
Museo di Santa Giulia
FESTIVAL ABIBOOK

La quinta edizione di ABIBOOK Festival della letteratura per la prima infanzia quest’anno propone eventi, conferenze, mostre, libri e letture, laboratori che affronteranno il tema dell'inclusione. Il principale obiettivo è proporre riflessioni, indicazioni di letture per tutti, per dimostrare che i libri non hanno confini e che il grande tesoro che contengono può venire condiviso e diventare inclusivo.
Anche quest’anno Fondazione Brescia Musei partecipa con grande piacere al 
Festival. Domenica 26 maggio, presso il Museo di Santa Giulia, il ricco programma della giornata dedicata all’evento:
 
Ore 10.00 – 13.00 
White room 
La forza dell’Associazionismo. Quando il libro diventa veicolo di una buona causa.
Conferenza attiva
 
Ore 13.00
Pic Nic in Viridarium 
 
Ore 14.45
MUSEUM BOOK
Laboratorio gratuito per famiglie dai 5 agli 11 anni
Il Museo di Santa Giulia ospita moltissime opere realizzate in epoche diverse e con tecniche artistiche differenti. Il laboratorio propone di reinventare alcuni dei capolavori esposti, con tecniche di simulazione, per dare vita ad un libro d’artista che racconti in maniera personale ed unica il “proprio” museo!
 
Evento gratuito con prenotazione obbligatoria a: organizzazione@festivalabibook.it - 392/9831884
 


Domenica 26 maggio, ore 16.00
Basilica di San Salvatore
ANTICHE RISONANZE IN SANTA GIULIA
Liturgia della Beata Virgine 
Tributo a Giovanni Contino, Maestro di Cappella della Cattedrale di Brescia 
Rassegna concertistica del Gruppo Vocale Cantores Silentii

Nel secondo concerto della Rassegna concertistica del Gruppo Vocale Cantores Silentii, diretto dal maestro Ruggero Del Silenzio, viene proposta l’esecuzione della «Liturgia della Beata Vergine Maria: tributo a Giovanni Contino, Maestro di Cappella della Cattedrale di Brescia» a metà Cinquecento, con l’esecuzione della Missa “De Beata Virgine” dal suo Primo Libro di Messe a 5 voci e di altre parti del Proprium Missae, tra i quali il Mottetto “Sanctorum Martyrum tuorum”, anch’esso a 5 voci, dedicato ai Santi Faustino e Giovita, Patroni della Città di Brescia. La Missa è di grandi dimensioni e splendida in tutte le sue cinque parti KYRIE, GLORIA, CREDO, SANCTUS e AGNUS DEI.
 
Il concerto si tiene nella suggestiva Basilica di San Salvatore ed è introdotto da alcune note storico-artistiche a cura dei Servizi Educativi di Fondazione Brescia Musei.
 
Ingresso libero (fino a esaurimento dei 100 posti disponibili a sedere) a partire dalle ore 15.30. Si ricorda che per accedere al concerto è necessario presentarsi alla biglietteria del Museo a ritirare il biglietto d'ingresso gratuito. 
 
 

LE INIZIATIVE SPECIALI AL NUOVO EDEN

 
 
Giovedì 23 maggio, ore 19.00
ART TRAILER – SE FOSSE UNA CANZONE…
5 CORTI PER NUOVE LETTURE DEL PATRIMONIO

Presentazione degli elaborati del progetto di alternanza scuola lavoro realizzato dai ragazzi della 3E del Liceo Calini, grazie alla collaborazione tra Fondazione Brescia Musei, Liceo Scientifico A. Calini e Ordine degli Architetti, per l’anno scolastico 2019.
Giunto quest’anno alla sua terza edizione il progetto è nato con l’obiettivo di provare a capire come gli adolescenti vedano i musei. Come li vorrebbero e cosa potrebbero fare per i musei, o i musei per loro?
Da questi ed altri interrogativi, dettati dalla consapevolezza che i teenagers spesso percepiscono i musei come realtà distanti e difficilmente appetibili, ha preso così il via il progetto che ha coinvolto per tre anni tre classi del Liceo Calini. 
Se nel 2017/2018 l’attenzione si è concentrata sul Museo di Santa Giulia e nell’anno scolastico 2018/2019 è stata la volta della Pinacoteca Tosio Martinengo, quest’anno Art Trailer ha visto come protagonista il Castello di Brescia.
Gli studenti sono stati invitati a realizzare un breve corto - un trailer - della durata di pochi minuti, che raccontasse la loro percezione ed esperienza in Castello. Come strumento per le riprese si è chiesto loro di utilizzare lo smartphone, un dispositivo che ormai fa parte della quotidianità di ciascuno e con cui gli adolescenti hanno molta familiarità.
Cinque sono stati i lavori che hanno visto la luce, cinque trailer che raccontano il Castello di Brescia da un punto di vista nuovo e insolito e che restituiscono questo luogo simbolo della città di Brescia attraverso una diversa forma comunicativa, in grado di sollecitare curiosità e interesse in altri “Spett.Attori”.
 
Ingresso gratuito fino a esaurimento dei posti disponibili. 
 


Venerdì 24 maggio ore 19.30
Takara – la notte in cui ho nuotato
Di Damien Manivel, Kohei Igarashi. Con Takara Kogawa, Keiki Kogawa, Chisato Kogawa. Drammatico. Francia, Giappone 2017, 79’. 
 
Tra le montagne innevate del Giappone, ogni notte, un pescatore si reca al mercato del pesce del suo paese. Una notte, Takara, il suo figlioletto di 6 anni, viene svegliato dai suoi rumori, e non riesce proprio a rimettersi a dormire. Mentre il resto della famiglia dorme, il piccolo fa un disegno per quel papà che vede così poco, e lo mette nel suo zainetto. La mattina perde la strada per la scuola: un’occasione per vivere una piccola avventura, e forse per consegnare quel disegno. Una delicata ed emozionante fiaba moderna che colpirà direttamente al cuore, in prima visione a Brescia.
Orari: venerdì 24 ore 19.30, domenica 26 ore 16, lunedì 27 ore 17, giovedì 30 ore 18.
 
Biglietti: 6 euro intero, 5 euro ridotto.
 


Venerdì 24 maggio ore 21.15
Il vegetariano
di Roberto San Pietro. Con Marta Tananyan, Shafali Mathur e Maria Eremia. Drammatico. Italia, 2019, 109’
 
Presentato in prima visione a Brescia il film è la storia di Krishna, un giovane immigrato indiano figlio di un bramino, che vive nella campagna emiliana e lavora come mungitore. Quando una mucca improduttiva sembra destinata al macello, Krishna sarà costretto a fare una difficile scelta che lo obbligherà a fare i conti con un nucleo secolare di convinzioni come la metempsicosi e il rispetto per tutte le forme di vita.
Sullo sfondo di questa realtà, San Pietro ha intrecciato altre tematiche quali la disgregazione del mondo agricolo e le difficoltà dei piccoli allevatori, i conflitti familiari fra immigrati di prima e seconda generazione, una storia d’amore fra ragazzi di culture diverse e la presenza di un grande fiume, il Po, che alimenta negli indiani la memoria del sacro Gange.
Una serata in collaborazione con Associazione Zeleste, ospiti in sala il regista Roberto San Pietro e due attrici del film Shafali Mathur e Maria Eremia.
 
Biglietti: 5 euro
 
 

 
 
 
 

«  Archivio newsletter