MENU
 

Menu di sezione

 
 

Contenuto della pagina

Archivio newsletter

Newsletter

 
Newsletter del 01/01/2020

TANTE OCCASIONI PER TRASCORRERE INSIEME  
L’ULTIMA SETTIMANA DI FESTA 

Laboratori, percorsi accessibili e tanti film tra le proposte da non perdere
 
Fino al 6 gennaio continuano le iniziative promosse e organizzate dalla Fondazione Brescia Musei e dal Cinema Nuovo Eden per trascorrere insieme l’ultima settimana di festa.
 
Giovedì 2 gennaio, alle ore 10.00 un nuovo appuntamento con Io e te al museo, per mamme e papà con bambini in fascia, un viaggio nell’affascinante mondo cavalleresco, attraverso le splendide armature, gli elmi e le armi esposte al Museo delle Armi Luigi Marzoli. 
Sempre in Castello, nelle sale del Museo delle Armi, sabato 4 gennaio, ore 10.00, Cantar storie di cavalieri, percorso teatralizzato per famiglie bambini di 4 e 5 anni: la simpatica figura di un cantastorie farà rivivere  le atmosfere di epoche lontane, tra vita quotidiana e imprese cavalleresche. (Prenotazione al CUP).
 
Domenica 5 gennaio, alle 15.00 si rinnova l’appuntamento con Il filo di Arianna, nel programma A porte aperte. Il museo accessibile, rivolto a ciechi e ipovedenti ma anche a tutti i visitatori interessati a riscoprire l’opera d’arte attraverso esperienze percettive plurisensoriali. (Prenotazione al CUP)
 
Martedì 7 gennaio alle 15.00 nelle sale della Pinacoteca Tosio Martinengo il terzo appuntamento di Il museo delle 15. Laboratori creativi per adulti dedicato al tema La potenza del colore, un vero e proprio viaggio all’interno dei colori per scoprirne la forza, caratteristiche e differenze. (Prenotazione al CUP)
 
Proseguiranno inoltre gli imperdibili appuntamenti dedicati alla mostra Avremo anche giorni migliori. Zehra Doğan. Opere dalle carceri turche”: sabato 4 gennaio, alle 16.00, La forza dei colori, un laboratorio per adulti, intimo, carico di simboli per sentire e ragionare sulla libertà. Completano il programma le speciali visite guidate alla mostra che si tengono giovedì 2 gennaio ore 16.00 e domenica 5 gennaio ore 10.30 (con prenotazione al CUP).
 
Al cinema Nuovo Eden, fino al 6 gennaio, sarà invece possibile farsi conquistare dal film rivelazione dell’ultimo Festival di Berlino Dio è donna e si chiama Petrunya, un film anticonvenzionale, antiretorico, spudoratamente e spiritosamente fuori dagli schemi, che prende spunto da un vero ‘scandalo’ esploso nel 2014 a Stip, Macedonia, quando una donna trasgredì il rituale religioso del lancio della croce in acqua, storicamente riservato agli uomini, tuffandosi per recuperarla : un oltraggio in odore di eresia.
Giovedì 2 gennaio alle 19.00 sarà invece l’ultima occasione per vedere Il Paradiso Probabilmente, il film di Elia Suleiman più divertente e più disperato, come dice lui stesso, l’attore-regista che diventa testimone muto e attonito della follia del mondo. 
Sempre giovedì 2 gennaio alle 17.00 e alle 21.00, sarà in programma il film di Jean Delannoy, Maigret e il caso Saint Fiacre, terzo ed ultimo appuntamento di Eden Classici, la rassegna delle feste che il Nuovo Eden dedica ai grandi capolavori della storia del cinema.
Da venerdì 3 a lunedì 6 gennaio continua la programmazione del film di Roman Polanski L’ufficiale e la spia, in cui il regista affronta il caso Dreyfus come un thriller lanciando un “un monito su quella e questa Francia, Europa, mondo: l’antisemitismo, certo, la friabilità della giustizia e la perniciosità del sistema, ovvio, ma anche la pena personale e la responsabilità individuale (F. Ferzetti).
Per chi l’avesse perso venerdì 3 e sabato 4 gennaio torna il capolavoro di animazione di Lorenzo Mattotti, La famosa invasione degli orsi in Sicilia, un film per grandi e piccoli che traspone l’opera di Buzzati rispettandone atmosfere e morale.
L’ultimo appuntamento delle feste è per i più piccoli, domenica 5 gennaio alle 16 con Zog e il Topo Brigante, due piccoli capolavori prodotti dall’inglese Magic Light Picture, tratti dai celeberrimi albi illustrati di Julia Donaldson e Axel Scheffler, ormai diventati classici della letteratura per l’infanzia. 
 

 SPECIALE MOSTRA


AVREMO ANCHE GIORNI MIGLIORI. 
ZEHRA DOĞAN. OPERE DALLE CARCERI TURCHE
Museo di Santa Giulia
 
Per la prima volta la potenza iconica del lavoro dell’artista e attivista curda Zehra Doǧan irrompe in Italia, nella mostra allestita nel Museo di Santa Giulia.
L’arte di questa artista si interseca e intreccia con la vicenda personale e, inevitabilmente, con i drammatici eventi politici della più stringente attualità. La mostra fa luce sulla sua poetica, affrontandone le tematiche e i motivi ricorrenti, evidenziandone la complessità linguistica e mostrando l’ampia gamma di supporti e tecniche utilizzate per produrre opere d’arte: oggetti inconsueti, estremamente fragili, ma di grande potenza espressiva.
 
LE VISITE GUIDATE ALLA MOSTRA
 
Giovedì 2 gennaio ore 16.00
Domenica 5 gennaio ore 10.30
 
La visita permette di conoscere l’artista attraverso 60 opere tra disegni, dipinti, tecniche miste, realizzati durante la sua reclusione nel carcere di Tarso. Opere realizzate sotto durissime condizioni ed eseguite con materiali di riuso. Tutto per lasciare una traccia, per raccontare nell'unico modo possibile, la propria vicenda e quella del suo popolo.
 
Durata: visita h 1 
Costo: biglietto d’ingresso ridotto + € 4 di contributo per l’attività
 
 
Sabato 4 gennaio, ore 16.00
LA FORZA DEI COLORI 
Laboratorio per adulti

Nel lavoro di Zehra Doǧan i colori non sono casuali o semplicemente ben abbinati tra loro, ma si rifanno all’uso che da secoli se ne fa nella moltitudine di rituali, credenze e tradizioni curde. Un manto nero tuttavia è sceso su di essi, un manto scuro e fragile assieme: basta un poco di impegno per consumarlo e far tornare a splendere la forza dei colori. Un laboratorio intimo, carico di simboli per sentire e ragionare sulla libertà
 
Durata: ore 1,30
Costo: biglietto d’ingresso ridotto + € 4 di contributo per l’attività
 
Prenotazione obbligatoria: CUP 030.2977833-834; santagiulia@bresciamusei.com
 

 AI MUSEI

 
Giovedì 2 gennaio, ore 10.00
IO E TE AL MUSEO DELLE ARMI “LUIGI MARZOLI”
Itinerari nei Musei Civici per mamme e papà con bambini in fascia
 
Piacevoli passeggiate alla scoperta dei Musei cittadini, pensate per rispondere alle necessità dei più piccoli e delle loro mamme, dei loro papà e caregivers: una durata contenuta (1 ora), ritmi rilassati, momenti di condivisione di pensieri e riflessioni.
 
Un viaggio nell’affascinante mondo cavalleresco, attraverso splendide armature, gli elmi e le armi forgiate e decorate nei secoli da schiere di abilissimi armaioli.
All’occorrenza i servizi dell’Infopoint, situato nell’androne di ingresso del Castello, sono muniti di fasciatoi.
 
Costo: € 6.50 adulti; gratuito per i possessori del “passaporto culturale”.
 
Sabato 4 gennaio, ore 10.00
CANTAR STORIE DI CAVALIERI
Museo delle Armi Luigi Marzoli
Percorso teatralizzato per famiglie bambini di 4 e 5 anni
 
Chi si aggira con fare misterioso nelle sale del museo? Come nelle antiche corti la simpatica figura di un cantastorie fa rivivere  le atmosfere di epoche lontane, tra vita quotidiana e imprese cavalleresche evocate da elmi, scudi e alabarde.
Al termine tutti insieme daremo vita a una vera e propria parata!
 
Costo: € 6,50 adulti; € 3,50 bambini
 
Domenica 5 gennaio, ore 15.00
IL FILO DI ARIANNA. A porte aperte. Il Museo accessibile
Museo di Santa Giulia

Il percorso che si avvale di materiali specifici è rivolto a ciechi e ipovedenti ed anche a tutti i visitatori interessati a riscoprire l’opera d’arte attraverso esperienze percettive pluri-sensoriali. Il progetto è finalizzato a favorire l’accoglienza nei musei bresciani, l’accessibilità alle collezioni e la conoscenza del patrimonio storico artistico della città nella salvaguardia dei principi di uguaglianza delle opportunità culturali.
 
Costo: L’ingresso al Museo è gratuito. Il servizio di guida ha un costo agevolato di € 3,50 cad.
 
Martedì 7 gennaio, ore 15.00
IL MUSEO DELLE 15. Laboratori creativi per adulti
LA POTENZA DEL COLORE
Pinacoteca Tosio Martinengo
 
Non è necessaria nessuna conoscenza pregressa basta portare entusiasmo e voglia di fare! 
 
Il terzo appuntamento è dedicato al tema LA POTENZA DEL COLORE: i colori non vengono mai scelti a caso da un artista, perché portano con sé forti significati simbolici ed emotivi. Un vero e proprio viaggio all’interno dei colori per scoprirne la forza, caratteristiche e differenze. 
Quali ricordi o fantasie evocano? Quanto profondo può essere il colore blu? E quanto può illuminare il giallo? 
Partendo da un’attività pratica di sperimentazione si passerà all’osservazione dei dipinti esposti soffermandosi sulla specifica osservazione del colore.
 
Durata: ore 1.30
Costo: € 5,00 (comprensivo di ingresso e attività)
 
Prenotazione obbligatoria: CUP 030.2977833-834; santagiulia@bresciamusei.com
 

 CINEMA NUOVO EDEN

Giovedì 2 gennaio, ore 19.00
IL PARADISO PROBABILMENTE
 
di Elia Suleiman. Con Elia Suleiman, Gael García Bernal, Holden Wong. Commedia. 97'. Francia 2019
Elia Suleiman scappa dalla Palestina, solo per accorgersi che la Palestina è ovunque. Da Parigi a New York, qualcosa, qualcuno gli ricorda sempre la madrepatria.
In Concorso a Cannes 72 con It Must Be Heaven, il regista palestinese si chiede quale, dove sia il posto che chiamiamo patria, e, silente e per lo più immobile, sguardo sovente in camera, rintraccia la (im)possibile risposta in giro per il mondo.
Biglietti: 6,00 euro intero, 5,00 euro ridotto.
 
Giovedì 2 gennaio, alle 17.00 e alle 21.00
MAIGRET ET L'AFFAIRE SAINT-FIACRE
 
di Jean Delannoy. Con Jean Gabin, Michel Auclair, Valentine Tessier. Avventura. Francia, 1958, 98’
Chiamato dalla contessa Saint-Fiacre che ha ricevuto un'anonima minaccia di morte, Maigret torna al villaggio natio, vicino a Moulins. Malata di cuore, la donna muore in chiesa poco dopo il suo arrivo. Maigret riunisce nel castello tutti coloro che, a suo avviso, hanno una responsabilità almeno morale nella sua morte.
Biglietti: 5,00 euro intero
 
Da venerdì 3 a lunedì 6 gennaio
L’UFFICIALE E LA SPIA
 
di Roman Polanski. Con Jean Dujardin, Louis Garrel, Emmanuelle Seigner. Drammatico. 126’. USA 2019
Il 5 gennaio 1895, il Capitano Alfred Dreyfus, promettente ufficiale, viene degradato e condannato all’ergastolo all’Isola del Diavolo con l’accusa di spionaggio per conto della Germania. Fra i testimoni di questa umiliazione c’è Georges Picquart, che viene promosso a capo della Sezione di statistica, la stessa unità del controspionaggio militare che aveva montato le accuse contro Dreyfus. Ma quando Picquart scopre che tipo di segreti stavano per essere consegnati ai tedeschi, viene trascinato in una pericolosa spirale di inganni e corruzione.
Orari venerdì ore 21.00  in versione originale sottotitolato in italiano, sabato ore 18.00, domenica ore 21.00, lunedì ore 18.00
Biglietti: 6,00 euro intero, 5,00 euro ridotto
 
Fino a lunedì 6 gennaio
DIO E’ DONNA E SI CHIAMA PETRUNYA
 
di Teona Strugar Mitevska. Con Zorica Nusheva, Labina Mitevska, Simeon Moni Damevski. Drammatico. Macedonia, Belgio, Slovenia, Croazia, Francia, 2019, 100’
Disillusa dalla vita e senza un lavoro, la giovane Petrunya si ritrova per caso nel mezzo di un’affollata cerimonia religiosa riservata agli uomini: una croce di legno viene lanciata nel fiume e chi la recupera avrà un anno di felicità e prosperità. Con aria di sfida, anche Petrunya si getta in acqua, riuscendo a prendere la croce per prima, nello scandalo generale: mai a una donna era stato permesso di partecipare all’evento e tanto meno di vincere. 
Orari:  venerdì ore 17.00, sabato ore 21.00, domenica ore 18.15 
Escluso giovedì 2 gennaio
Biglietti: 6,00 euro intero, 5,00 euro ridotto
 
Venerdì 3 e sabato 4 gennaio
LA FAMOSA INVASIONE DEGLI ORSI IN SICILIA

di Lorenzo Mattotti. Con Toni Servillo, Antonio Albanese, Linda Caridi. Animazione. Francia, Italia, 2019, 82’
 
Nel tentativo di ritrovare il figlio da tempo perduto e di sopravvivere ai rigori di un terribile inverno, Leonzio, il Grande Re degli orsi, decide di condurre il suo popolo dalle montagne fino alla pianura, dove vivono gli uomini. Grazie al suo esercito e all’aiuto di un mago, riuscirà a sconfiggere il malvagio Granduca e a trovare finalmente il figlio Tonio. Ben presto, però, Re Leonzio si renderà conto che gli orsi non sono fatti per vivere nella terra degli uomini. 
 
Orari: venerdì ore 19.00, sabato ore 16.00
Biglietti: 6,00 euro intero, 5,00 euro ridotto
 
Domenica 5 gennaio, ore 16.00
ZOG E IL TOPO BRIGANTE
"ZOG", di Max Lang e Daniel Snaddon, 27’
& "IL TOPO BRIGANTE", di Jeroen Jaspaert , 25’
 
La vita non è semplice per gli altri animali a causa di un avido topo che attraversa in lungo e in largo il bosco rubando tutto il loro cibo, finchè un’anatra molto furba non interverrà per fermarlo…
Biglietti: 5,00 euro intero, 4,00 euro ridotto
 

 
 
 
 

«  Archivio newsletter