MENU
 

Menu di sezione

 
 

Contenuto della pagina

Archivio newsletter

Newsletter

 
Newsletter del 04/02/2020

AI MUSEI DI BRESCIA
UN FEBBRAIO RICCO DI APPUNTAMENTI
PER TUTTI I PUBBLICI


Ultimo mese di apertura della mostra dell’artista Zehra Doğan con le visite guidate e i laboratori dedicati; “Io e te al museo” per mamme e papà con bambini in fascia; nuovo appuntamento con l’Opera del Mese e con Arte e Psicanalisi; il percorso dedicato a Giacomo Ceruti; la visita nella Lingua dei segni; prosegue PTM andata e ritorno in Pinacoteca
 

Giovedì 6 febbraio, alle 10.00,nuovo appuntamento con IO E TE AL MUSEO, per mamme e papà con bambini in fascia, un viaggio nell’affascinante e suggestivo Parco Archeologico di Brescia romana, in cui meravigliarsi davanti alle svettanti colonne del tempio e gli splendidi affreschi del santuario (prenotazione al CUP).

 

Ultimo mese per visitare la straordinaria mostraAvremo anche giorni migliori. Zehra Doğan. Opere dalle carceri turche, e per approfittare degli appuntamenti, per adulti e famiglie, dedicati alla mostra: sabato 8 febbraio, alle 16.00, Le emozioni in una notizia, laboratorio per famiglie con ragazzi e ragazze dai 9 ai 12 anni. La proposta si completa con le imperdibili visite guidate che si tengono giovedì 6 febbraio alle 16.00 e domenica 9 febbraio alle 10.30(prenotazione al CUP).

 

Il programma delle iniziative prosegue domenica 9 febbraio alle 15.30, presso la white room del Museo di Santa Giulia, con L’ Opera del mese,in cui verranno presentate le opereIl banchetto di Baldassarre e La cacciata di Eliodoro dal tempio, fra i più importanti lavori del pittore bresciano Giuseppe Tortelli, introduce l’opera il Dott. Angelo Loda, Responsabile settore storico-artistico Soprintendenza ABAP di Bergamo e Brescia. Ingresso libero fino a esaurimento dei posti.

 

Nelle sale della Pinacoteca Tosio Martinengo, domenica 9 febbraio, alle 15.00, il percorso dedicato al tema Giacomo Ceruti e gli ultimi: la dignità del lavoro, in cuile umanissime figure del Pitocchetto faranno luce sulle difficili condizioni di vita e lavorative delle classi più umili del XVIII secolo (prenotazione al CUP). A seguire sempre in Pinacoteca, alle 16.00, il secondo appuntamento con Arte e psicanalisi, guidato dal Dr. Graziano De Giorgio, psichiatra e psicoanalista, rivolto al temaMadre-Bambino. La “coppia magica” delle origini, in particolare dedicato a mamme in attesa e neo mamme. Al termine si terrà un’esperienza laboratoriale condotta dai Servizi Educativi di Fondazione Brescia Musei (prenotazione on-line su bresciamusei.com).

 

Domenica 9 febbraio, alle 15.00, al Museo di Santa Giulia, appuntamento conla visita nella Lingua dei Segni (prenotazione al CUP).

 

Infine PTM/andata e ritorno che offre la possibilità al pubblico di poter ammirare la statua di Giovanni Franceschetti Carolina Lera Brozzoni in veste di Flora fino al 24 febbraio 2020 e le opere di Andrea Appiani fino al 22 marzo 2020 (ingresso con il biglietto della Pinacoteca).

 

 

bresciamusei.com
nuovoeden.it

 

SPECIALE MOSTRA

   
 
Museo di Santa Giulia
Fino a domenica 1 marzo
Ultimo mese per visitare la mostra AVREMO ANCHE GIORNI MIGLIORI. ZEHRA DOĞAN. OPERE DALLE CARCERI TURCHE. 
 
Per la prima volta la potenza iconica del lavoro dell’artista e attivista curda Zehra Doǧan irrompe in Italia, nella mostra allestita nel Museo di Santa Giulia.
L’arte di questa artista si interseca e intreccia con la vicenda personale e, inevitabilmente, con i drammatici eventi politici della più stringente attualità. La mostra fa luce sulla sua poetica, affrontandone le tematiche e i motivi ricorrenti, evidenziandone la complessità linguistica e mostrando l’ampia gamma di supporti e tecniche utilizzate per produrre opere d’arte: oggetti inconsueti, estremamente fragili, ma di grande potenza espressiva.
 
 
VISITE GUIDATE ALLA MOSTRA
✔ Giovedì 6 febbraio ore 16.00
✔ Domenica 9 febbraio ore 10.30
✔ Giovedì 13 febbraio ore 16.00
 
La visita permette di conoscere l’artista attraverso 60 opere tra disegni, dipinti, tecniche miste, realizzati durante la sua reclusione nel carcere di Tarso. Opere realizzate sotto durissime condizioni ed eseguite con materiali di riuso. Tutto per lasciare una traccia, per raccontare nell'unico modo possibile, la propria vicenda e quella del suo popolo.
 
Durata: visita h 1 
Costo: biglietto d’ingresso ridotto + € 4 di contributo per l’attività
Prenotazioni: CUP 030.2977833-834; santagiulia@bresciamusei.com
(Tutte le attività verranno attivate con un minimo di 10 partecipanti)
 
Le visite guidate alla mostra si terranno ogni giovedì ore 16.00 e ogni domenica ore 10.30.
 
 
✔Sabato 8 febbraio, ore 16.00
LE EMOZIONI IN UNA NOTIZIA 
laboratorio per famiglie con ragazzi e ragazze dai 9 ai 12 anni
 
I quotidiani sono lo strumento attraverso il quale riceviamo ogni giorno informazioni sul nostro paese e su ciò che accade nel mondo. Alle notizie rispondiamo con opinioni e stati d’animo che spesso rimangono taciute o semplicemente condivise a parole. Partendo da una pratica molto utilizzata dall’artista Zehra Doǧan, tracceremo direttamente sulle pagine immagini, segni e altri testi per rappresentare la nostra personale e intima risposta ai fatti collettivi riportati dai giornalisti. 
 
Durata: ore 1,30
Costo: biglietto d’ingresso + € 4 di contributo per l’attività
Prenotazione obbligatoria: CUP 030.2977833-834; santagiulia@bresciamusei.com
 

LE INIZIATIVE AI MUSEI

 
✔ Giovedì 6 febbraio, ore 10.00
IO E TE AL MUSEO. IL PARCO ARCHEOLOGICO
Itinerari nei Musei Civici per mamme e papà con bambini in fascia
 
Piacevoli passeggiate alla scoperta dei Musei cittadini, pensate per rispondere alle necessità dei più piccoli e delle loro mamme, dei loro papà e caregivers: una durata contenuta (1 ora), ritmi rilassati, momenti di condivisione di pensieri e riflessioni.
 
Meravigliarsi davanti alle svettanti colonne del tempio e alla vista di piazza del Foro ripercorrendo la lunga storia della città. Si prosegue davanti agli splendidi affreschi del santuario, per terminare nel suggestivo antico teatro. Tutto questo vi aspetta al Parco archeologico. 
 
Costo: € 6.50 adulti; gratuito per i possessori del “passaporto culturale”.
Prenotazione obbligatoria:
CUP 030.2977833-834; santagiulia@bresciamusei.com
 

 
✔ Domenica 9 febbraio, ore 15.00
GIACOMO CERUTI E GLI ULTIMI: LA DIGNITÀ DEL LAVORO
Pinacoteca Tosio Martinengo
 
Anche quest’anno un nutrito programma di iniziative dal titolo “…Et Labora”, organizzato dalla Confraternita dei Santi Faustino e Giovita. Il tema principale è quello della dignità e nobiltà del lavoro in un presente dominato dalle nuove tecnologie.
 
Tema declinato in un ricco programma comprendente eventi, spettacoli, convegni e speciali appuntamenti come il percorso GIACOMO CERUTI E GLI ULTIMI: LA DIGNITÀ DEL LAVORO proposto ai visitatori con appuntamento presso la Pinacoteca Tosio Martinengo: le umanissime figure del Pitocchetto fanno luce sulle difficili condizioni di vita e lavorative delle classi più umili del XVIII secolo. Letture e indagini iconografiche saranno spunto per una riflessione riguardo a tematiche e dinamiche, per certi versi, ancora attuali.
 
Costo: € 6.50 comprensivo di ingresso e visita
Prenotazione obbligatoria: CUP 030.2977833-834; santagiulia@bresciamusei.com
 
 
✔ Domenica 9 febbraio, ore 16.00
ARTE E PSICANALISI
Incontro guidato dal Dr. Graziano De Giorgio
Pinacoteca Tosio Martinengo
Secondo appuntamento, guidato dal Dr. Graziano De Giorgio, psichiatra e psicoanalista. 
A seguire si terrà un’esperienza laboratoriale condotta dai Servizi Educativi di Fondazione Brescia Musei. 
 
MADRE-BAMBINO. LA “COPPIA MAGICA” DELLE ORIGINI
In particolare dedicato a mamme in attesa e neo mamme
L’importanza della relazione del bambino con la madre nelle prime fasi della vita, ha sempre costituito un momento privilegiato per l’indagine psicologica. Ma è solo nella teoria psicoanalitica che questa fase diventa fondante da arrivare ad affermare che, all’inizio della vita, il bambino esiste solo in quanto parte della relazione con la madre. E per ‘inizio della vita’ ci riferiamo anche all’ultimo periodo della gestazione in cui si formano quegli aspetti della personalità che potrebbero trovare espressione in tanti disturbi psichici che si esprimono nel corpo. Nel laboratorio prepareremo un dono prezioso, un messaggio, un piccolo oggetto destinato al nostro bambino-futuro adulto. 
 
La partecipazione è gratuita (fino a esaurimento dei posti disponibili).
Prenotazione obbligatoria on line al link: PRENOTAZIONE EVENTI bresciamusei.com/prenotazione-eventi
 
 
✔ Domenica 9 febbraio, ore 15.30
L’OPERA DEL MESE
Giuseppe Tortelli, Il banchetto di Baldassarre e La cacciata di Eliodoro dal tempio, 1700-1705
 
Introduce l’opera Dott. Angelo Loda, Responsabile settore storico-artistico Soprintendenza ABAP di Bergamo e Brescia. 
White room del Museo di Santa Giulia
I due immensi teleri con la Cacciata di Eliodoro dal tempio e il Convito di Baldassarre, da poco restaurati e ritornati ad una piena leggibilità grazie alle cure di Luisa Marchetti e della sua équipe, sono fra i più importanti lavori del pittore bresciano Giuseppe Tortelli.
Noto fino a poco tempo fa esclusivamente come pittore per committenze ecclesiastiche solo di recente è stata riscoperta anche la sua produzione per grandi palazzi bresciani.
Le due tele della Pinacoteca, donate all’inizio del secolo scorso dai fratelli Mangiante al Comune, forse come estinzione di alcuni debiti, sono da collocarsi fra le prime opere dell’artista verso gli anni dieci del diciottesimo secolo. 
In entrambi i dipinti possiamo ora apprezzare al meglio quella particolare e luminosa gamma cromatica, certi rossi intensi, i gialli carichi, i rosa pastello, i viola di rara intensità, che rimane la cifra peculiare della sua vena artistica che rende i suoi lavori una delle vette più significative della pittura bresciana d’inizio Settecento. 
 
Ingresso libero (fino a esaurimento posti disponibili).
 
 
✔ Domenica 9 febbraio, ore 15.00
NELLA LINGUA DEI SEGNI
Museo di Santa Giulia
 
Le visite tematiche, che sono dedicate a gruppi di persone sorde e sordomute, vengono condotte nella Lingua Italiana dei Segni (LIS) da un informatore sordo con funzioni di mediazione e specificamente formato sul patrimonio museale bresciano.
 
Costo: l’ingresso al Museo è gratuito.
Il servizio di guida ha un costo agevolato di € 3,50 a persona.
Prenotazione obbligatoria (entro venerdì 7 febbraio): CUP 030.2977833-834; santagiulia@bresciamusei.com
 
 
✔ PTM Andata e Ritorno
Giovanni Franceschetti, Carolina Lera Brozzoni in veste di Flora
Andrea Appiani. Disegni
Pinacoteca Tosio Martinengo
 
PTM Andata e Ritorno è il progetto della Fondazione Brescia Musei che trasforma le “partenze” collegate alle richieste di prestito in “arrivi” di opere ospiti: un’occasione per accogliere nelle sale della nuova Pinacoteca capolavori che dialoghino con la collezione permanente. 
 
Il pubblico può ammirare la statua di Giovanni Franceschetti, Carolina Lera Brozzoni in veste di Flora fino al 24 febbraio 2020, mentre le opere di Andrea Appiani, fino al 22 marzo 2020.
 
Ingresso con il biglietto del percorso permanente della Pinacoteca.
 
 
ANTICIPAZIONE
 
✔ Domenica 16 febbraio 
METTITI IN GIOCO! Il primo ciclo di workshop per i "non addetti ai lavori"
MASCHERE OLTRE LE APPARENZE 
Workshop con l’artista Katia Giacomini
Museo di Santa Giulia / Teatro romano
Non è necessaria nessuna conoscenza pregressa, basta portare entusiasmo e voglia di fare!
 
Strumento teatrale, per entrare nei panni di qualcun altro, mezzo per occultare la propria identità o, al contrario, per rivelare lati dell’animo. Ogni partecipante, con la tecnica della cartapesta, darà vita alla propria maschera, oggetto dal grandissimo potere evocatore, che sarà il tramite per scoprire la storia straordinaria del teatro antico.
 
Durata: ore 10 -13 e 14 -16 (5 ore)
Appuntamento presso la biglietteria del Museo di Santa Giulia
Costo: € 45,00 
Prenotazione obbligatoria: CUP 030.2977833-834; santagiulia@bresciamusei.com
 
 

LE INIZIATIVE SPECIALI AL NUOVO EDEN

 

Mercoledì 5 febbraio, ore 20.45
Andrej Tarkovskij. Il Cinema come preghiera

di Andrey A. Tarkovskiy. Documentario. Russia, 2019, 97’

Il primo appuntamento della rassegna Il cinema e Dio organizzato dalla Vita Consacrata della Diocesi di Brescia è dedicato ad Andrej Tarkovskij, regista geniale, i cui film sono considerati capolavori del cinema mondiale.

Il film racconta la vita e l’opera di Tarkovskij lasciando la parola al regista stesso che condivide i suoi ricordi, il suo sguardo sull’arte, le riflessioni sul destino dell’artista e sul senso dell’esistenza umana. Grazie a rarissime registrazioni audio, lo spettatore può immergersi nel misterioso universo del suo immaginario cinematografico, comprendere e ripensare l’opera e il mondo interiore del Maestro.

Evento organizzato da Vita consacrata della Diocesi di Brescia.

Biglietti: ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili

 

Giovedì 6 febbraio, ore 18
Primula rossa

di Franco Jannuzzi. Con Salvo Arena, Angelo Campolo, David Coco, Drammatico. Italia, 2018, 82’

L'Italia fu nel 1978 il primo paese al mondo a promulgare una legge che portò alla chiusura degli Ospedali Psichiatrici. Rimasero però ancora a lungo attivi i fatiscenti ospedali psichiatrici giudiziari, che verranno chiusi solo trent'anni dopo. Ispirato sulla vera storia del'ex terrorista Ezio Rossi, membro dei Nuclei Armati Proletari, il film è un racconto della sua vita, passata in gran parte tra il carcere e l'Ospedale Psichiatrico Giudiziario, che ripercorre le vicende più salienti dell'esistenza di Ezio e di quelle di altri pazienti internati dell'ospedale.

Ospiti della serata il regista Franco Jannuzzi e Gaetano Giunta, segretario generale della Fondazione di Comunità di Messina.

Evento organizzato da Fondazione di Comunità di Messina, in collaborazione con Fondazione di Comunità Bresciana, Cooperativa CAUTO, Comune di Brescia e Università cattolica di Brescia.

Biglietti: ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili

 

Da giovedì 6 a mercoledì 12 febbraio
Sorry we missed you

di Ken Loach. Con Kris Hitchen, Debbie Honeywood, Rhys Stone. Drammatico. Gran Bretagna, Francia, Belgio, 2019, 100’

Ricky, Abby e i loro due figli, l'undicenne Liza Jane e il liceale Sebastian, vivono a Newcastle e sono una famiglia unita. Ricky è stato occupato in diversi mestieri mentre Abby fa assistenza domiciliare a persone anziane e disabili. Nonostante lavorino duro entrambi si rendono conto che non potranno mai avere una casa di loro proprietà. Giunge allora quella che Ricky vede come l'occasione per realizzare i sogni familiari. Se Abby vende la sua auto sarà possibile acquistare un furgone che permetta a lui di diventare un trasportatore freelance con un sensibile incremento nei guadagni. Non tutto però è come sembra.

Il film sarà in programma con i seguenti orari: giovedì ore 21, venerdì ore 17; sabato ore 16, 18 e 21; domenica ore 16, 18.15 e 21; lunedì ore 21*; mercoledì ore 15.

*La proiezione di lunedì sera sarà in versione originale sottotitolata in italiano.

Biglietti: 6,00 euro intero; 5,00 euro ridotto.

 

Venerdì 7 febbraio, ore 19.15 e 21.15
The milky way – nessuno si salva da solo

di Luigi D'Alife. Documentario. Italia, 2020

Di giorno, le montagne tra Clavière e Monginevro sono attraversate da migliaia di sciatori in vacanza sulla neve nel comprensorio sciistico “La Via Lattea”; di notte, sono percorse di nascosto tra i boschi da decine di migranti che lasciano l’Italia per proseguire il loro viaggio oltre il confine con la Francia. The Milky Way è la storia di solidarietà degli abitanti e dei pericoli affrontati dai migranti, raccontata attraverso scorci di vita e graphic novel animate sullo sfondo del mondo di montagna nella consapevolezza che - qui come in mare - nessuno si lascia da solo.

Il film è presentato in prima visione a Brescia. Saranno ospiti per l’occasione il regista Luigi D’Alife e tutto il team della produzione SMK

Attenzione: la proiezione delle ore 21.15 è sold out. Ci sono ancora posti per quella delle 19.15

Biglietti: 6,00 euro intero; 5,00 euro ridotto

 

✔ Lunedì 10 e mercoledì 12 febbraio
8 e 1/2

di Federico Fellini. Con Marcello Mastroianni, Claudia Cardinale, Anouk Aimée. Drammatico. Italia, 1963, 138’

In occasione del centenario dalla nascita di uno degli autori più celebrati della storia del cinema mondiale, Federico Fellini, il Nuovo Eden propone, per la rassegna del cinema ritrovato, il suo ottavo film e mezzo.

Un potente autoritratto, privo di reticenze, in cui Fellini si specchia in un regista sorpreso da un'improvvisa crisi creativa, invaso dalle visioni fantasmatiche del passato e in balia dei rimorsi derivanti dalla sua contraddittoria vita privata. Uno degli emblemi del cinema moderno.

In collaborazione con la cineteca di Bologna.

Orari dei film: lunedì ore 17 e mercoledì ore 21.

Biglietti: 6,00 euro intero; 5,00 euro ridotto

 


 
 
 
 

«  Archivio newsletter