Condividi
Chiudi

Protagonista di quest’anno è la Pinacoteca Tosio Martinengo, assieme ai suoi straordinari capolavori. La “sfida”, proposta agli studenti, è di raccontare il patrimonio museale attraverso il proprio sguardo, le proprie competenze e la propria creatività.

Promosso da Fondazione Brescia Musei in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Territoriale di Brescia e l’Assessorato alla Pubblica Istruzione del Comune di Brescia, il concorso è rivolto agli studenti delle scuole dell’infanzia, primarie, secondarie di 1° e 2° di Brescia e Provincia.
Quest’anno sono stati predisposti, solo per le scuole dell’infanzia e per le primarie, anche brevi video, strumenti facilitatori che permetteranno agli insegnati di avere delle linee guida chiare su come impostare facilmente in classe lo sviluppo del progetti.

Iscriviti entro il 29 aprile 2022 per partecipare con le tue classi!

Consulta il bando ed iscriviti al concorso

Infanzia

Guarda chi c’è

Le opere della Pinacoteca sono ricche di personaggi, intenti a svolgere azioni definite dalla volontà del pittore…e se queste figure uscissero dai dipinti e si mescolassero tutte insieme?

Osservando i personaggi estratti dal proprio contesto (che vengono forniti già scontornati), senza analizzare precedentemente i dipinti, si propone ai più piccoli di giocare, mettendo i personaggi in relazione tra di loro, inventando storie, suggerite dall’osservazione delle posture, dell’espressione del volto, della direzione del corpo e dell’abbigliamento. Le immagini, ritagliate e messe in relazione tra di loro, daranno vita ad un piccolo libro di massimo 4 pagine (8 facciate) che racconta una nuova storia. Prima di fissare i personaggi sulla pagina i bambini potranno sviluppare l’ambientazione della narrazione che potrà essere realizzata con la tecnica del collage o utilizzando gli strumenti artistici preferiti. Il libro, una volta ultimato, potrà essere rilegato a piacere.

Primaria

Il libro dei materiali

Proviamo ad osservare i dipinti in modo diverso, soffermandoci sui dettagli più minuti, come ad esempio la resa dei materiali (tessuti, elementi vegetali, pelo o pelle degli animali, metalli, vetri, gemme…) che pure sono spie dell’abilità dell’artista.

La proposta per gli studenti della scuola primaria parte da qui, cioè passare dall’osservazione dei materiali dipinti nelle opere della Pinacoteca alla realizzazione di un’opera tattile nella quale gli stessi materiali saranno concreti e reali (ad esempio passando dal prato dipinto all’erba vera).

Secondaria di 1° grado

Nei panni di…

Durante il primo lockdown il Getty Museum di Los Angeles lanciò, con un tweet, un concorso per mantenere un filo teso con i tutti gli appassionati d’arte del mondo: se non si possono frequentare i musei perché non trasformare il pubblico in opera d’arte, facendogli interpretare i grandi capolavori della storia dell’arte? La sfida consiste nel riproporre un’opera, in questo caso scelta tra quelle della Pinacoteca Tosio Martinengo in modalità casalinga e con oggetti facilmente reperibili.

Immagine tratta dal concorso del Getty Museum

Immagine tratta dal concorso del Getty Museum

Secondaria di 2° grado

Quadri parlanti

Quante storie possono raccontare i dipinti? E in che modo posso dare voce alla narrazione?

Partendo dall’attenta osservazione dei dipinti della Pinacoteca gli studenti, una volta scelto quello preferito, dovranno sviluppare un racconto, che non necessariamente sia coincidente all’iconografia (ad esempio una “sacra famiglia” può essere il racconto della sosta durante un viaggio e non necessariamente attenersi al racconto evangelico), ma che piuttosto venga ispirato dai gesti, dalle espressioni, dalle posture, dall’abbigliamento dei personaggi e dall’ambientazione, così come dagli oggetti presenti nell’immagine. Una prova di storytelling, nella quale i partecipanti presteranno la propria voce nella creazione di file audio di massimo 2 minuti, che accompagnerà la visione delle opere.

Informazioni

 

 

Modalità d’iscrizione

Compilare il modulo di iscrizione e inviarlo via mail a servizieducativi@bresciamusei.com

Modalità di Consegna

Gli elaborati dovranno essere consegnati entro il 29 aprile 2022 presso l’Ufficio dei Servizi educativi in via Musei 81/A, Brescia. Tel. 030.2977841
(Orari di apertura da lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 17.00)

Valutazione, restituzione e premiazione degli elaborati

Tra gli elaborati pervenuti la Giuria sceglierà i 3 migliori per ogni ordine scolastico
(scuola dell’infanzia, primaria, secondaria di 1°, secondaria di 2°).

Entro la fine dell’anno scolastico verrà organizzata la premiazione e uno speciale weekend di restituzione!

Tra maggio e giugno, in una data che verrà comunicata successivamente, sarà organizzato un weekend di restituzione nel quale tutti gli elaborati ricevuti saranno collocati all’interno delle sale della Pinacoteca Tosio Martinengo, che per l’occasione sarà aperta gratuitamente per tutta la cittadinanza.

Le classi vincitrici potranno partecipare gratuitamente a un’attività didattica dedicata e riceveranno in dono una raccolta di testi a tema storico artistico, per arricchire o dar vita al primo nucleo di una piccola biblioteca tematica di classe.

Agli studenti vincitori, che avranno terminato il ciclo di studi, verrà conferito il premio speciale di un biglietto aperto che consentirà loro, in totale libertà, di visitare la Pinacoteca Tosio Martinengo.

Potrebbero interessarti