24 Aprile 2010 - 21:00

25 Aprile 2010 - 18:00

25 Aprile 2010 - 21:00

26 Aprile 2010 - 21:00

Informazioni e Prenotazioni
I biglietti sono in vendita presso il Nuovo Eden tutti i giorni di proiezione a partire da mezz'ora prima dell'inizio dello spettacolo.
Un film di
Jacques Audiard
Con
Tahar Rahim, Alaa Oumouzoune, Niels Arestrup, Gilles Cohen, Adel Bencherif
Genere
drammatico
Durata
150'

Quando varca le soglie della prigione in cui dovrà scontare sei anni, il dicannovenne Malik è un cane sciolto, che nessuno reclama. Non è chiara la sua colpa: quello che si intuisce sono trascorsi di violenze, che porta scritti sul corpo e forse un’aggressione a un poliziotto. Non ha nessuno, non sa leggere e scrivere: un randagio alla mercé della microsocietà violenta della prigione. Qui Malik deve imparare in fretta. Sopravvivere o morire. Così quando il potente capo gli ordina di uccidere un uomo (altrimenti sarà lui a fare quella stessa fine), Malik si piega. È l’inizio del percorso di formazione dell’"innocente" Malik. Da vittima a boss.
Per quanto apparentemente ottimistica nella sua risoluzione finale, la parabola di Malik è tragica e crudele. Una tragedia nel senso alto del termine, che racconta dell’impossibilità non solo della banale “redenzione”, ma di una qualsiasi forma di crescita e di evoluzione che non sia basata sul sangue versato o fatto versare.

Vincitore del Gran Premio della Giuria all'ultimo Festival di Cannes.

Versione in lingua originale con sottotitoli in italiano.

Trailer