26 Novembre 2021 / 13 Febbraio 2022

Uno scambio di prestiti internazionali tra Italia e Russia: un’occasione di incontro e confronto tra due maestri della pittura.

Il progetto

Quella tra Velázquez e Ceruti è una vicinanza di intenti che trova forma, a un secolo di distanza, sotto l’egida della realtà in un dialogo fatto di temi, composizione, ispirazione, luce.

A Brescia in mostra l’eccezionale prestito de Il Pranzo di Diego Velázquez (1599-1660), finora mai esposto in Italia e proveniente dal Museo Ermitage di San Pietroburgo, allestito nel percorso museale della Pinacoteca Tosio Martinengo in un importante confronto con le opere di Giacomo Ceruti detto il Pitocchetto (1698-1767).

In particolare, la collaborazione con Ermitage prevede il prestito di Velázquez e, contemporaneamente, l’esposizione, dal 2 dicembre 2021 al 23 gennaio 2022 nelle sale del museo russo di due capolavori di Ceruti, Lavandaia (1735) e Filatrice (1730-1735), opere capostipite della collezione bresciana, nella mostra Two paintings by Giacomo Ceruti from Brescia, a cura di Svyatoslav Savvateev.

A Brescia

Velázquez per Ceruti
a cura di Guillaume Kientz
Pinacoteca Tosio Martinengo
26 novembre 2021 – 13 febbraio 2022

Un inedito confronto tra Velázquez e alcune opere di Giacomo Ceruti.

 

 

A San Pietroburgo

Two paintings by Giacomo Ceruti from Brescia
a cura di Svyatoslav Savvateev
Museo Statale Ermitage
2 dicembre 2021 – 23 gennaio 2022

Due dipinti di Ceruti, due opere simbolo della Pinacoteca bresciana.

PTM Andata e Ritorno

PTM Andata e Ritorno è il progetto di Fondazione Brescia Musei che trasforma le “partenze” collegate alle richieste di prestito in “arrivi” di opere ospiti: un’occasione per accogliere nelle sale della nuova Pinacoteca capolavori che dialoghino con la collezione permanente

Il doppio appuntamento Brescia – San Pietroburgo si inserisce nel percorso di relazioni internazionali che Fondazione Brescia Musei intrattiene con istituzioni culturali nel mondo. In particolare, questo scambio di prestiti offre al pubblico la possibilità di conoscere due autori come Velázquez, le cui opere sono poco presenti in Italia, e Ceruti, tra gli artisti più rappresentativi in Europa della pittura di genere.

Il progetto costituisce un’anteprima della grande mostra che Fondazione Brescia Musei dedicherà a Giacomo Ceruti nel 2023, nell’anno in cui Brescia e Bergamo saranno Capitali Italiane della Cultura, un appuntamento che a oltre 35 anni dall’esposizione ospitata presso il Museo di Santa Giulia, che pose l’artista all’attenzione del grande pubblico, sottolinea la qualità del Pitocchetto all’interno della pittura europea.

Le opere

Il Pranzo

Il Pranzo di Velázquez, parte della collezione di Caterina la Grande, fu restituito al maestro spagnolo nel 1895, dopo un’iniziale attribuzione a un anonimo di scuola fiamminga. È generalmente considerato una delle prime opere del maestro, eseguita dopo la composizione dei Tre musicisti (Berlino, Gemäldegalerie) ma prima della Vecchia che frigge le uova (Edimburgo, National Gallery of Scotland), datata 1618. Il dipinto rappresenta una tipica scena di taverna, in cui tre uomini di età diverse condividono un magro pasto intorno a un tavolo, esprimendo un atteggiamento grottesco.